USA, Donald Trump ha allentato i limiti per le emissioni imposti da Obama

di

Continua nel segno della discontinuità più totale l'opera dell'amministrazione Donald Trump negli Stati Uniti. Il presidente degli Stati Uniti, infatti, ha allentato i limiti sulle emissioni per le automobili che aveva imposto il suo predecessore, Barack Obama, in quanto definiti troppo rigidi.

L'annuncio è stato dato dall'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente, che ha anche specificato come saranno riviste in toto tutte le emissioni standard per i veicoli per il periodo che va dal 2022 al 2025, come da richiesta presentata dai produttori veicoli.

Il capo dell'EPA, Scott Pruitt, ha definito "sbagliata" la decisione presa dall'amministrazione Obama, secondo cui "l'agenzia aveva fatto supposizioni sugli standard che non concordavano con la realtà e fissavano gli standard troppo in alto". D'accordo con la scelta di Trump anche la Alliance of Automobile Manufacturers, secondo cui la decisione dell'amministrazione guidata dal tycoon è "giusta".

La normativa precedente, imposta nel 2012, avevano l'obiettivo di ridurre per quanto possibile le sostanze inquinanti rilasciate nell'aria dalle vetture, allo scopo di aumentare l'efficienza energetica del carburante a 54,5 miglia per gallone (4,32 litri ogni 100 chilometri, circa). Pruitt ha già annunciato che la National Highway Traffic Safety Administration lavorerà in collaborazione con la EPA allo scopo di sviluppare delle regole più "appropriate e moderne" e fisserà "uno standard nazionale per le emissioni di gas serra che permette ai produttori di veicoli di realizzare automobili che le persone possano sia volere sia permettersi, espandendo i benefit ambientali e di sicurezza delle auto nuove".

Si preannuncia però una lunga battaglia tra ambientalisti ed alcuni stati, come la California.

Quanto è interessante?
6