USA, sordo fa causa a Pornhub: "Nei video non ci sono i sottotitoli"

USA, sordo fa causa a Pornhub: 'Nei video non ci sono i sottotitoli'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sta avendo un riscontro importante a livello mondiale la storia di Yaroslav Suris, un cittadino americano di New York che ha fatto causa a Pornhub. Nella documentazione presentata presso la corte, l'uomo si scaglia contro il servizio d'intrattenimento per adulti a causa dell'assenza di sottotitoli in un alcuni filmati.

Suris infatti afferma che a causa di questa mancanza non è riuscito a capire la trama di alcuni video, tre per la precisione, motivo per cui ha deciso di scagliarsi contro la piattaforma per discriminazione.

Nel documento viene citato l'American Disabilities Act, un pacchetto di norme in vigore in America sui diritti civili che offre appunto protezione ai disabili. Nelle 23 pagine depositate presso il tribunale federale di Brooklyn si legge che "senza sottotitoli, le persone sorde e con problemi di udito non possono godere appieno dei contenuti presenti sui siti web imputati, mentre il pubblico senza problemi d'udito può farlo".

Yaroslav Suris, secondo quanto appreso, sarebbe un abbonato Premium al servizio di streaming pornografico, motivo per cui ha anche chiesto un risarcimento danni a Pornhub.

Immediata è arrivata la replica da Corey Price, il vicepresidente del servizio, il quale ha affermato che "c'è una categoria di sottotitoli sulla piattaforma". La risposta rappresenta un'eccezione in quanto Pornhub non è solita commentare le denunce.

Quanto è interessante?
6