Si può usare la Carta d'Identità Elettronica al posto dello SPID? Ecco come si fa

Si può usare la Carta d'Identità Elettronica al posto dello SPID? Ecco come si fa
di

A partire da domani, lo SPID sarà obbligatorio per accedere a vari servizi online della pubblica amministrazione. Tuttavia, come abbiamo avuto modo di raccontare su queste pagine qualche ora fa, è possibile anche affidarsi alla Carta d'Identità Elettronica, che può fungere da alternativa allo SPID e la CNS. Ma come si usa?

Prendendo come esempio il sito dell'Agenzia delle Entrate (la procedura è uguale anche per gli altri portali), per utilizzare la CIE per effettuare il login basta cliccare sul tasto "Entra con CIE". A questo punto ci si troverà di fronte ad una pagina che chiederà di installare l'applicazione "CIE ID" dagli App Store di iOS ed il Play Store di Android. Accertate di scaricare quella ufficiale, sviluppata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Una volta fatto, vi basterà aprirla su smartphone e seguire la procedura di associazione: il sistema ve la farà associare al vostro smartphone, che farà da "token" per la firma. Durante l'associazione servirà la Carta d'Identità Elettronica ed il PIN ad 8 cifre (qui spieghiamo dov'è il PIN della CIE). Vi sarà chiesto di avvicinare la carta al retro del telefono (dov'è presente il chip NFC) per effettuare la scansione, ed al termine della procedura riceverete l'ok definitivo all'associazione.

A questo punto potete tornare sulla pagina che si è aperta dopo aver cliccato su "Entra con CIE": cliccate sul tasto "prosegui con smartphone", vi sarà chiesto l'inserimento del numero di serie della CIE (presente in alto a destra) e quindi comparirà un QR Code che dovrete scannerizzare dallo smartphone con l'app Cie ID cliccando su "Scansione Codice QR". Il gioco è fatto.

Quanto è interessante?
4