L'uscita delle RTX 40 di NVIDIA si allontana: arriveranno solo a fine 2022

L'uscita delle RTX 40 di NVIDIA si allontana: arriveranno solo a fine 2022
di

Dopo aver visto le prime immagini del PCB della NVIDIA RTX 4090, un nuovo report ci spiega perché, nonostante il lancio della GPU top di gamma di Santa Clara sembri ormai alle porte, non sappiamo ancora quasi nulla sulle nuove schede grafiche di NVIDIA, specie in termini di performance.

Anche questa volta il report è stato pubblicato dal portale Igor's Lab, che si conferma essere una delle fonti più affidabili per il mondo delle schede video. Secondo il sito web, che pure va in controtendenza rispetto alle speculazioni del resto della community, NVIDIA sarebbe più indietro del previsto sulla propria tabella di marcia per le schede video di nuova generazione.

Ciò significa che un lancio della RTX 4090 ad agosto è improbabile, ma non solo: tutte le RTX 40 potrebbero essere posticipate dalle loro date d'uscita originali, previste per i mesi di agosto, settembre e ottobre. Proprio questi ritardi sarebbero alla base della mancanza di informazioni certe sulle schede grafiche next-gen, che di fatto sono ferme all'attacco hacker di LAPSUS$ contro NVIDIA dello scorso marzo.

Le fonti di Igor's Lab, che lavorano direttamente dentro NVIDIA, confermano infatti che le RTX 40 non sono ancora uscite dalla fase progettuale sia in termini ingegneristici che di design, poiché al momento sarebbero ancora in corso gli ultimi test in tal senso. Il ritardo del produttore di Santa Clara sarebbe dunque piuttosto evidente e avrebbe impedito agli AIB di mettere le mani su dei prototipi delle schede, di effettuare dei benchmark e di dare inizio alla realizzazione delle proprie versioni custom di queste ultime.

Generalmente, infatti, sono proprio le versioni degli AIB a trapelare per prime, con benchmark e test pubblicati in rete anche a mesi di distanza dall'uscita sul mercato. A questo giro, i ritardi nell'invio delle GPU ai produttori terzi che collaborano con NVIDIA sarebbero alla base della segretezza che ancora circonda le schede video.

Attenzione, però: pensare che la mossa di Santa Clara dipenda solo dalla necessità di mantenere segrete le sue GPU è sbagliato. Al contrario, dietro questa misura ci sarebbero dei precisi calcoli economici di NVIDIA, che vorrebbe eliminare il più possibile le scorte di schede video current-gen e, al contempo, produrre quante più GPU di nuova generazione in modo da assicurare prezzi in linea con il MSRP e da evitare spiacevoli ritardi dovuti al prolungarsi della pandemia da Covid-19 e dei lockdown ad essa relativi, soprattutto in Cina.

In termini macroeconomici, poiché pare che il mercato si stia avviando verso una fase di sovrapproduzione delle schede video rispetto alla domanda, né AMD né NVIDIA avrebbero troppa fretta di pubblicare le proprie GPU di nuova generazione, preferendo concludere con una coda lunga il ciclo vitale di quelle di attuale generazione.

In tal senso, dunque, pare che i lanci di agosto e settembre siano ormai delle chimere: secondo Igor's Lab e le sue fonti, infatti, una finestra di lancio papabile per le RTX 40 sarebbe quella compresa tra ottobre e dicembre 2022, con la possibilità che i tempi di attesa si allunghino fino a inizio 2023.

Quanto è interessante?
2