Va in vacanza e gli rubano oggetti per 7mila Dollari: li ritrova grazie ad AirTag

Va in vacanza e gli rubano oggetti per 7mila Dollari: li ritrova grazie ad AirTag
di

Non ci sono solo notizie negative sugli Apple AirTag. Un uomo andato in vacanza in Australia è infatti riuscito a recuperare la sua preziosa attrezzatura, per un valore superiore ai 7mila Dollari, grazie al localizzatore Bluetooth del colosso di Cupertino.

Grazie ad uno di questi, infatti, è riuscito a rintracciare gli oggetti che gli avevano rubato con l’assistenza della polizia. L’uomo si chiama Graham Tait ed a giudicare a quanto emerso l’incidente è avvenuto nel Sud dell’Australia solo pochi giorni fa: la sua automobile è stata scassinata di notte ed i ladri hanno rubato diversi oggetti di preziosi, con un valore complessivo stimato di 7mila Dollari. Nella borsa c’era una fotocamera Sony, un notebook, un portafogli ed una GoPro.

Tuttavia, fortunatamente per Tait, sul retro del laptop e la fotocamera Sony aveva inserito degli AirTag che gli hanno consentito, tramite l’app Dov’è di Apple, di rintracciarli. Quando ha aperto l’applicazione ha scoperto che gli oggetti erano in una stanza d’hotel vicino alla sua: immediatamente ha chiamato la Polizia che si è occupato del presunto ladro.

Insomma, dopo gli oltre 150 casi di stalking legati ad AirTag, finalmente emerge un utilizzo corretto del dispositivo Apple.

Gli ingegneri del colosso di Cupertino negli ultimi tempi hanno lavorato a lungo per prevenire lo stalking tramite AirTag, attraverso degli aggiornamenti ad hoc.

Quanto è interessante?
3