Vaccino Coronavirus, Agenzia Europea per il Farmaco sotto attacco hacker

Vaccino Coronavirus, Agenzia Europea per il Farmaco sotto attacco hacker
di

Nelle ultime settimane i rapporti riguardanti attacchi informatici ai danni delle grandi aziende e autorità del settore farmaceutico internazionale sono aumentati notevolmente: tra queste è stata presa di mira non solo l’inglese AstraZeneca ma anche l’Agenzia Europea per il Farmaco (Ema), ente regolatorio dell’Unione Europea.

A svelarlo è stata la medesima agenzia tramite un comunicato stampa nel suo sito ufficiale, dove si legge: “L’Ema è stata oggetto di un attacco informatico. L'Agenzia ha avviato rapidamente un'indagine completa, in stretta collaborazione con le forze dell'ordine e altre entità pertinenti. L'EMA non può fornire ulteriori dettagli mentre l'indagine è in corso. Ulteriori informazioni saranno rese disponibili a tempo debito.”

Dunque, non c’è certezza di un legame tra i recenti attacchi da parte degli hacker nei confronti di AstraZeneca o, come riportato da IBM, di tutte le aziende ed organizzazioni coinvolte nella distribuzione dei vaccini contro il COVID-19, ovvero la cosiddetta “catena del freddo”. Considerata l’importanza di queste informazioni e di questo processo, però, in questo momento risulta l’eventualità più logica e probabile.

Finora gli hacker si sono affidati a metodi come l’impersonificazione di dirigenti e staff di diverse aziende e organizzazioni internazionali, inviando false mail con allegati .HTML nocivi o false offerte di lavoro e documenti che pretendono di descrivere tale occupazione nel dettaglio, con l’obiettivo di accedere al computer della vittima e ottenere il maggior numero di dati sensibili e informazioni possibili. Secondo i rapporti di Microsoft e IBM, però, buona parte degli attacchi non avrebbero avuto successo.

Il settore sanitario però è stato preso di mira anche nel corso del resto dell’anno, con hacker che si sono affidati ai classici ransomware per attaccare moltissimi ospedali, mettendo così a rischio la salute di milioni di pazienti ricoverati.

FONTE: EMA
Quanto è interessante?
2