Vaccino Covid, Microsoft e Oracle al lavoro su un passaporto sanitario digitale globale

Vaccino Covid, Microsoft e Oracle al lavoro su un passaporto sanitario digitale globale
di

Dopo essersi unita alla Ransomware Task Force (RTF), coalizione di organizzazioni ed esperti di sicurezza informatica nata per affrontare il problema dei ransomware, Microsoft ha deciso di unirsi a un altro gruppo ancora di aziende al lavoro per sviluppare un passaporto sanitario digitale con i documenti della vaccinazione contro il COVID-19.

Stando a quanto comunicato dal sito Business Wire, nella giornata di oggi 12 società – tra cui Microsoft, Oracle e Salesforce – hanno dato vita a questa nuova coalizione chiamata Vaccination Credential Initiative (VCI) che lavorerà per creare uno standard unificato che possa permettere a tutti gli individui già vaccinati per il COVID-19 di accedere a una serie di certificati e documenti personali in formato digitale da conservare all'interno dei propri smartphone così da poter viaggiare senza problemi quando le restrizioni verranno gradualmente rimosse.

Paul Meyer, CEO di The Commons Project Foundation (una delle organizzazioni della coalizione in questione), ha affermato: “L'obiettivo della Vaccination Credential Initiative è quello di consentire alle persone di avere accesso digitale ai loro registri di vaccinazione in modo che possano utilizzare strumenti come CommonPass per tornare in sicurezza a viaggiare, lavorare, scuola e vita, proteggendo al contempo la privacy dei dati. Gli standard aperti e l'interoperabilità sono al centro degli sforzi di VCI e non vediamo l'ora di supportare l'Organizzazione mondiale della sanità e altri stakeholder globali nell'implementazione e nel ridimensionamento degli standard globali aperti per l'interoperabilità dei dati sanitari.”

Non sono mancate poi altre dichiarazioni dagli amministratori delegati o manager di altre aziende partner, ma tutte riguardano l’importanza della salute dei cittadini, della ripresa economica e del ritorno alla normalità. Per ottenere tutto ciò bisogna collaborare e proporre soluzioni efficaci, proprio come VCI. La coalizione ha comunque assicurato che la documentazione rispetterà la privacy degli utenti, verrà criptata adeguatamente e messa in sicurezza per evitare ogni sorta di furto o falsificazione da parte di malintenzionati.

A proposito di vaccino contro il Coronavirus, a Los Angeles una startup locale ha iniziato a digitalizzare gli attestati cartacei di vaccinazione per renderli compatibili con Apple Wallet e Google Wallet.

Quanto è interessante?
3