di

Abbiamo già parlato diverse volte dello standard HDMI 2.1 nel corso di quest’anno, analizzando in specifiche occasioni, per esempio, la differenza tra HDMI 2.1 e HDMI 2.0. Può capitare sempre, però, che qualcuno si chieda: quali sono i vantaggi di HDMI 2.1? Ebbene, rispondiamo a questo quesito analizzando i dettagli più importanti.

HDMI 2.1 costituisce uno standard flessibile le cui caratteristiche non sempre vengono implementate nei televisori nella loro interezza: per sfruttare a pieno le HDMI 2.1, infatti, è necessario un TV compatibile con le tecnologie che i cavi offrono all’utente, tra cui per esempio il supporto alla risoluzione 8K, ancora lontano dall’essere un vero e proprio standard data la maggiore accessibilità del 4K e l’aumento nella disponibilità di contenuti con quest’ultima risoluzione.

L’elemento più importante delle HDMI 2.1 resta comunque l’aumento nella capacità di trasmissione dei dati, dato che si parla di ben 48 Gigabit al secondo: un balzo di ben 30 Gbit/s rispetto al precedente standard HDMI 2.0! Proprio questo fattore rende possibile la visione di video particolarmente pesanti sui TV, arrivando addirittura fino al 10K a 120 Hz tramite Display Stream Compression, altra tecnologia chiave giunta alla versione DSC 1.2 che comprime le immagini date come input per permetterne la visualizzazione su altri dispositivi. Senza questa tecnologia, però, HDMI 2.1 garantisce la visualizzazione di contenuti fino all’8K a 30 Hz.

Ulteriore vantaggio, che si nota principalmente quando si sfruttano le HDMI 2.1 per il gaming, riguarda il VRR: acronimo di Variable Refresh Rate, si tratta di una tecnologia che permette di sincronizzare la frequenza d’aggiornamento del display dei TV con gli FPS generati da PC e Console collegati, riducendo l’input lag e aumentando la percezione di fluidità delle immagini visualizzate su schermo. Sempre restando lato gaming, notiamo la presenza della funzione ALLM che permette l’attivazione automatica della modalità gioco su TV all’accensione di una console collegata.

Dulcis in fundo, HDMI 2.1 supporta l’HDR dinamico e il canale audio eARC che permette di sfruttare a pieno Dolby Atmos e DTS arrivando a un bitrate massimo di 36 Mbit/s; in termini più semplici lo standard eARC (acronimo di Enhanced Audio Return Channel) permette di godere dell’esperienza audio migliore possibile, grazie agli standard di codifica d’ultima generazione.

Nella speranza che questa piccola guida sia sufficiente per capire quali sono i vantaggi chiave di HDMI 2.1, vi rimandiamo anche alla nostra ulteriore guida per comprendere la differenza tra HDMI 2.1 e DisplayPort 1.4.

Quanto è interessante?
1