Vediamo chi sono i 4 pirati più famosi della storia moderna

Vediamo chi sono i 4 pirati più famosi della storia moderna
di

La narrazione dietro i pirati ha sempre affascinato tutti senza distinzione, nonostante siamo ben consapevoli che questi personaggi erano, e sono tutt'oggi, molto diversi da quello che potremmo immaginare. Sicuramente la storia moderna fu il periodo di "splendore" per questi corsari, ma solo pochi riuscirono ad emergere. Vediamo chi erano.

  • I fratelli Barbarossa

Anche se pensiamo che il pirata Barbarossa fosse solo uno, in realtà aveva un fratello. Il nome di Aruj e Hizir "Barbarossa" cominciò a risuonare in tutte le corti europee e orientali, arrivando al punto di essere "arruolati" dal sultano ottomano, Selim I, nel 1516, per mantenere il controllo su tutta la Costa berbera, cioè le coste della regione africana del Maghreb.

Il primo a ricevere il ruolo di capitano fu Azir, ma poco dopo morì in combattimento. Di conseguenza, Hizir prese il suo posto e iniziò ad intraprendere, fino alla fine dei suoi giorni, dei veri e propri scontri contro le navi cristiane.

  • Sir Francis Drake

Francis Drake non fu mai uno spirito indipendente. Venne assoldato dalla regina Elisabetta I per contrastare le navi spagnole. Infatti, fu il comandante in seconda della flotta inglese quando l'Invincible Armada venne sconfitta sullo Stretto della Manica nel 1588.

Entrato a far parte dei Sea Dogs, il gruppo dei famosi corsari elisabettiani, fu il primo inglese a circumnavigare il globo, dal 1577 al 1580. In questo viaggio riuscì ad invadere molti porti delle colonie spagnole e strappare loro anche una nave ricca di tesori. Quando tornò in patria, la regina, estasiata dalla bravura del "suo pirata", gli diede il titolo di cavaliere.

  • L'Olonnais

Diciamo che la storia di questo personaggio vaga un po' tra mito e realtà. Era un bucaniere che iniziò ad attaccare nel mare dei Caraibi intorno alla seconda metà del XVII secolo. Oltre ad attaccare, anche lui, i spagnoli e le coste delle loro colonie, era conosciuto per la sua feroce crudeltà.

Lo storico del XVII secolo Alexander Exquemelin scrisse di lui molti testi, descrivendolo come un uomo capace di aspettare che gli occhi delle sue vittime uscissero dalle orbite prima di smettere di soffocarle con una corda. Oppure, che fu capace di prendere a mani nude il cuore di un suo subordinato, sospettato di tradimento, e di averlo mangiato .

  • Barbanera

Il suo nome originario era: Edward Teach. Uno dei nomi che risuonò di più durante "l'epoca d'oro" della pirateria e, ancora oggi, figura fortemente rappresentata nella cultura pop.

Secondo gli storici, da ragazzo fu un marinaio su una nave corsara durante la guerra di successione spagnola (1701-1714), che in America, invece, venne conosciuta "Guerra della Regina Anna".

Barbanera cominciò a farsi strada nei nomi più celebri della pirateria. Il momento più alto della sua carriera arrivò quando riuscì ad impossessarsi di un vascello proveniente dalla Guyana francese, "La Concorde", e ribattezzarla "Queen Anne's Revenge" (La vendetta della regina Anna) - in riferimento allo scontro che aveva vissuto. Questa divenne la sua nave, equipaggiandola con 40 cannoni.

Da quel momento in poi cominciò a crearsi il suo personaggio: un uomo dalla folta barba nera intrecciata e con finte micce che si faceva accedere sotto il cappello per incutere terrore ai nemici. Invece della forza fisica, usata solo quando necessaria, preferiva far uso della "guerra psicologica" e incutere terrore agli avversarsi solo creando un'immagine minacciosa. Tante furono le leggende intorno a lui, come quella che lo vedeva mischiare rum e polvere da sparo.

FONTE: History
Quanto è interessante?
2