Tutti i veicoli spaziali su Marte si sono risvegliati dopo 14 giorni di pausa

Tutti i veicoli spaziali su Marte si sono risvegliati dopo 14 giorni di pausa
di

Vi avevamo già raccontato su queste pagine un paio di settimane fa che tutti i veicoli spaziali presenti su Marte stavano per entrare in pausa forzata. Tutto questo a causa di una congiunzione solare; il Sole, infatti, si è "messo in mezzo" alla Terra e a Marte nello spazio, rendendo difficile la comunicazione tra i due pianeti.

Si tratta di un'operazione di routine che avviene ogni circa due anni. I veicoli spaziali presenti sul Pianeta Rosso, si sono recentemente "risvegliati" dalla pausa dell'esplorazione durata circa due settimane; a darne notizia sono gli account Twitter della NASA, che ha comunicato del risveglio di Perseverance, e una comunicazione del Global Times riguardo il risveglio del rover Zhurong della Cina (Zhurong ha completato con successo la sua missione).

Il rover Perseverance della NASA ha ripreso le operazioni il 19 ottobre, mentre anche gli atri veicoli spaziali dell'agenzia spaziale americana, come Curiosity, sono tornati operativi. "L'interruzione solare è un fenomeno comune quando esploriamo i corpi celesti nel sistema solare, in particolare con Marte e altri pianeti vicino il Sole", ha affermato Jiao Weixin, professore di scienze spaziali presso l'Università di Pechino.

Nonostante la difficoltà delle comunicazioni, i veicoli spaziali non si sono girati i loro pollici robotici e, anche in modalità "protezione", hanno eseguito numerosi esperimenti: tra cui misurazioni meteorologiche, l'osservazione della superficie attraverso le telecamere e l'utilizzo dei microfoni dei rover per ascoltare l'ambiente circostante (a proposito, ecco registrazioni video e audio di Marte).

Quanto è interessante?
2