Il veleno dei serpenti si è evoluto per uccidere, non per autodifesa

Il veleno dei serpenti si è evoluto per uccidere, non per autodifesa
di

Molti credono che i serpenti utilizzino il loro veleno per difendersi da eventuali predatori, oltre che per sopraffare e uccidere le prede. Così, un team di esperti ha voluto indagare se lo scopo "difensivo" fosse stato primario per l'evoluzione del veleno in questi rettili.

"Sappiamo che il veleno di serpente viene utilizzato principalmente per il foraggiamento. Tuttavia, sappiamo anche che i serpenti utilizzano il loro veleno anche per autodifesa, ecco perché così tante persone vengono morse e talvolta uccise da serpenti velenosi in tutto il mondo. Volevamo indagare se la difesa fosse un fattore trainante nell'evoluzione del veleno", afferma il Dr. Wolfgang Wüster, esperto di fama mondiale su questo argomento, della School of Natural Sciences della Bangor University.

Per fornire una difesa efficace contro un predatore, il veleno dovrebbe far molto male, proprio come fa, ad esempio, una puntura d'ape. Un nuovo articolo, pubblicato su Toxins, rivela sorprendentemente che solo pochi morsi di serpenti velenosi causano dolore immediato, ciò implica che la composizione del veleno non si è evoluta per uno scopo prettamente difensivo.

Secondo 600 esperienze di alcuni esperti che hanno sperimentato in prima persona il morso dei serpenti, solo una minoranza di morsi e specie provoca regolarmente dolore rapido e grave. "I nostri risultati suggeriscono poche prove di una diffusa evoluzione dei veleni guidata dal loro uso in difesa, anche se probabilmente esistono eccezioni interessanti come l'uso difensivo di 'sputare' veleni", afferma il coautore dello studio Kevin Arbuckle. "Anche se ci saremmo aspettati che difendere la propria vita fosse più importante dell'alimentazione, si scopre che la selezione naturale per la dieta sembra essere il principale motore dell'evoluzione del veleno nei serpenti", afferma infine Wüster.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
7