Vendevano bevande per dimagrire su gruppi Facebook, multati dall'Antitrust

Vendevano bevande per dimagrire su gruppi Facebook, multati dall'Antitrust
di

Capsule, pastiglie gommose, frullati e barrette dimagranti, da assumere al posto dei pasti ed indirizzate a coloro che necessitano di perdere peso. Capita sempre più spesso di imbattersi sui social in questo tipo di vendite e pubblicità, che spesso però si traducono in prodotti truffa che non danno alcun risultato.

L'Antitrust però questa volta ha deciso di puntare i fari in maniera decisa verso questo sistema di vendita. Secondo quanto riportato da Il Fatto, il Garante ha multato per 1 milione di Euro la filiale italiana di una di queste società, che è stata accusata di marketing occulto in quanto i venditori "agiscono nel quadro della propria attività commerciale, presentandosi falsamente sotto la veste di consumatori".

A ciò si aggiunge anche la diffusione di informazioni ingannevoli sulle "caratteristiche principali" dei prodotti e risultati, che potrebbero trarre in inganno il consumatore medio.

La vendita in questione sarebbe cominciata nel maggio 2016 ed a quanto pare sarebbe articolata su più fronti: il primo contatto infatti avveniva tramite pagine Facebook, dopo di che si passava in gruppi segreti presenti sul social network a cui si poteva accedere solo tramite invito. I gruppi segreti scoperti sarebbero almeno 600, di cui due superavano i 35 mila iscritti.

Nel provvedimento si tiene conto dell'insidiosità ed elevata potenza offensiva della campagna promozionale, oltre che della mancata trasparenza sui risultati reali dei prodotti. L'Antitrust ha avviato l'istruttoria su segnalazione del Codacons.

Il Fatto Quotidiano ha anche avuto modo di mettere le mani sulle linee guida di alcuni gruppi, in cui viene evidenziato passaggio per passaggio come effettuare "l'aggancio" degli utenti e quindi portare a termine la vendita.

FONTE: CorCom
Quanto è interessante?
2