Vendevano prodotti online senza spedirli: in manette quattro persone

Vendevano prodotti online senza spedirli: in manette quattro persone
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I Carabinieri del Nucleo Provinciale di Cremona hanno arrestato quattro persone per associazione a delinquere finalizzata alla truffa online, frode fiscale e riciclaggio nell'ambito dell'operazione "Doppio Click", a cui ha preso parte anche la Guardia Di Finanza che ha sequestrato beni per 1,5 milioni di Euro.

Come riportato da il Gazzettino, le indagini hanno portato alla scoperta di un gruppo di persone che, tramite un sistema di vendite online, avrebbe truffato migliaia di clienti a cui non veniva spedita la merce acquistata tramite internet. All'operazione hanno preso parte oltre 150 finanzieri tra le province di Torino, Brescia, Milano, Piacenza, Genova, Mantova, Parma e Verona.

Secondo quanto affermato nella conferenza stampa tenuta questa mattina, gli indagati vendevano tramite siti di e-commerce vini, buoni carburante, prodotti elettronici ed altro a prezzi concorrenziali, che venivano pubblicizzati anche in radio e sulle tv nazionali.

Le vendite erano riservate ai titolari di partita IVA e prevedevano un acquisto online di minimo 1.000 Euro, di cui la metà da versare tramite bonifico al momento dell'ordine e la restante parte alla spedizione. A seguito delle perquisizioni però è emerso che le persone che si nascondevano dietro questo sistema non avevano a disposizione la merce, che quindi non veniva mai ricevuta dagli acquirenti.

Tre degli indagati sono in in carcere, mentre uno è ai domiciliari con le accuse di accuse di associazione a delinquere finalizzata alle truffe on-line, frode fiscale, bancarotta fraudolenta e riciclaggio.

Quanto è interessante?
4