Venere, il pianeta infernale, ha ancora numerosi vulcani attivi sulla sua superficie

Venere, il pianeta infernale, ha ancora numerosi vulcani attivi sulla sua superficie
di

Venere è il pianeta infernale del nostro Sistema Solare. Al suo interno ospita tantissimi vulcani, e i geologi planetari sono riusciti a trovare alcune delle migliori prove a nostra disposizione sulla loro esistenza.

I ricercatori dell'ETH di Zurigo in Svizzera hanno utilizzato simulazioni per capire la formazione e la crescita delle corone vulcaniche. Hanno determinato che le caratteristiche osservate su Venere devono essere piuttosto giovani. Ciò dimostra, che il pianeta è tutt'altro che estinto vulcanicamente. "Questo studio cambia significativamente la visione di Venere", afferma Laurent Montési dell'Università del Maryland.

La superficie di Venere è relativamente giovane rispetto ad altri pianeti come Marte e Mercurio. L'analisi e la mappatura geologica del pianeta hanno rivelato che la maggior parte di Venere è riemersa negli ultimi miliardi di anni circa. Gli scienziati hanno cercato le loro risposte in un tipo di caratteristica vulcanica chiamata "corona".

Sulla Terra, la formazione di caratteristiche simili è limitata a causa del movimento delle placche tettoniche, ma Venere non ha placche tettoniche, quindi la corona esplode verso l'alto senza alcun limite. Per comprendere questo processo di formazione, i ricercatori hanno modellato numericamente l'attività termo-meccanica all'interno di Venere.

Queste simulazioni sono state quindi confrontate con le corone reali sulla superficie di Venere. "Siamo in grado di dire che almeno 37 corone sono state attive di recente", afferma infine Montési. Queste 37 corone sono raggruppate in alcuni punti, suggerendo che alcune regioni siano più attive di altre.

Quanto è interessante?
4
Venere, il pianeta infernale, ha ancora numerosi vulcani attivi sulla sua superficie