La vera ossessione degli studenti: ecco come nascono gli evidenziatori!

La vera ossessione degli studenti: ecco come nascono gli evidenziatori!
di

Qualche tempo fa, vi proponemmo la storia della nascita del CD; oggi, invece, ci siamo chiesti come nasce l’oggetto di cancelleria più amato dagli studenti. L'evidenziatore è una variante del pennarello, con inchiostro a base d'acqua, utilizzato per contrassegnare il testo. Utilizza colori traslucidi che fanno risaltare il testo senza oscurarlo.

È molto popolare tra gli studenti che li usano per sottolineare parti importanti del testo per un apprendimento più semplice. I primi due pennarelli apparvero rispettivamente nel 1910 e nel 1926 e non furono venduti commercialmente. Il primo era il pennarello di Lee Newman e il secondo il "pennello a fontana" di Benjamin Paskach: un manico con la punta di spugna con dei colori all'interno. Walter J. De Groft realizzò un "pennarello" nel 1944 che sarebbe diventato il prototipo di un evidenziatore. Tuttavia, prima che apparisse questo modello, Sidney Rosenthal inventò e iniziò a vendere nel 1953 un "Marcatore magico".

Il primo predecessore di un evidenziatore è stato inventato dall'inventore giapponese Yukio Horie della Tokyo Stationery Company, che ha sviluppato nel 1962 il primo pennarello che utilizzava inchiostro a base d'acqua. Non è stato creato per evidenziare i testi, ma ha ispirato la Carter's Ink Company, nel 1963, a iniziare a produrre pennarelli simili a base d'acqua con inchiostro traslucido. È stato venduto con il nome Hi-Liter.

Nel 1978, la Dennison Company, l'odierna Avery Dennison Corporation, acquistò Carter's Ink e iniziò a produrre evidenziatori con colori fluorescenti. Negli anni '80, la punta del feltro è stata sostituita con perline di polietilene modellate in teste porose. Fanno meno rumore quando vengono utilizzati e l'inchiostro scorre attraverso di essi in modo più fluido.

All'inizio (come metà dei prodotti commerciali), gli evidenziatori non erano apprezzati dalle persone che preferivano le penne. Per questo motivo, i produttori hanno iniziato a vendere penne insieme agli evidenziatori. Ciò ha contribuito a rompere il ghiaccio.

Prima degli evidenziatori, gli studenti hanno contrassegnato parti importanti dei testi che stavano imparando sottolineando il testo o lasciando segnalibri nei punti importanti. Con gli highlighter, le parti contrassegnate diventano più visibili e più facili da trovare. I pennarelli speciali hanno involucri cliccabili o con tappi che impediscono l'essiccazione dell'evidenziatore.

Sono anche costruiti in diverse forme e colori. Circa l'85% di tutti gli evidenziatori acquistati sono di colore giallo e rosa, ma ci sono anche evidenziatori che contrassegnano in arancione, rosso, viola, blu e verde. Il giallo è il più popolare perché è il colore più chiaro e quando un testo evidenziato in giallo viene fotocopiato, il giallo non viene visualizzato su una copia.

Oggi, anche gli elaboratori di testi per computer e i lettori di e-book hanno l'opzione di evidenziazione, ispirandosi agli evidenziatori. Ciò mostra quanto sia importante la marcatura dei testi al giorno d'oggi e quanto gli evidenziatori siano cambiati e semplificato l'elaborazione del testo.

Quanto è interessante?
2