La verità dietro la scoperta di alcuni bambini mummificati in Perù

La verità dietro la scoperta di alcuni bambini mummificati in Perù
di

In una tomba vicino a Lima, la capitale del Perù, gli archeologi hanno portato alla luce sei bambini mummificati che si pensa siano stati sacrificati centinaia di anni fa per "accompagnare" nell'aldilà un nobile, sicuramente una figura di spicco all'interno della società e forse addirittura un politico.

"I bambini potrebbero essere stati parenti stretti e sono stati collocati in diverse parti dell'ingresso della tomba della mummia, uno sopra l'altro", secondo quanto ha dichiarato all'AFP l'archeologo Pieter Van Dalen, responsabile dello scavo di Cajamarquilla a circa 24 chilometri da Lima. "I bambini, secondo la nostra ipotesi, sarebbero stati sacrificati per accompagnare la mummia negli inferi", dice Van Dalen.

Cajamarquilla era una città costruita nel fango intorno al 200 a.C., nel periodo pre-incaico, ed è stata occupata fino al 1500 circa. Secondo le ricostruzione, questa antica città avrebbe potuto ospitare 10.000-20.000 persone. I ricercatori hanno datato le mummie come risalenti all'incirca dai 1.000 ai 1.200 anni, mentre nelle vicinanze sono state trovate le ossa di sette adulti non mummificati. Qualche tempo fa, in Perù gli archeologi avevano scoperto resti di lama mummificati.

I resti dell'uomo di spicco di Cajamarquilla sono stati trovati lo scorso anno in una tomba lunga circa 3 metri e profonda 1,4 metri. L'uomo aveva all'incirca 20 anni quando morì e fu sepolto con le mani che si coprivano il viso ed era legato con una corda. Sicuramente una scoperta molto curiosa, che ci mostrano alcuni spaccati della società del periodo.

A proposito di scoperte archeologiche, recentemente sono stati portati alla luce nuovi soldati di terracotta.

Quanto è interessante?
4