Questi vermi congelati per 42.000 anni sono tornati in vita

Questi vermi congelati per 42.000 anni sono tornati in vita
di

L'ultima volta che questi vermi nematodi hanno visto il nostro pianeta la Terra si trovava durante il Pleistocene, circa 40.000 anni fa. Recentemente sono stati riportati in vita dal loro lungo sonno, e si sono trovati in un luogo molto differente da come se lo ricordavano.

Queste due creature, secondo quanto riporta The Siberian Times, sono state recuperate nel permafrost artico. I vermi sono stati inizialmente conservati in un laboratorio a -20 °C, ma sono stati scongelati per settimane in un ambiente confortevole a 20 °C. Ben presto, i nematodi hanno iniziato a muoversi e a mangiare, come se invece di 40.000 anni fossero passate solo poche ore.

Attualmente, questi due nematodi sono gli animali viventi più antichi del pianeta. Tuttavia, alcuni scienziati sono scettici sui risultati ottenuti, semplicemente perché queste creature - come i tardigradi - possono essere trovati ovunque. I nematodi, che possono essere trovati anche nell'acqua, sono così comuni che è possibile che siano stati aggiunti accidentalmente ai campioni.

Se i dati scoperti dovessero rivelarsi corretti, questo studio potrebbe fornire informazioni che aiuteranno i ricercatori a comprendere i meccanismi della crioconservazione e a gettare nuova luce sull'evoluzione di queste specie. Non è la prima volta che il permafrost consente agli scienziati di effettuare scoperte così incredibili: come il rinvenimento di questo lupo di 50.000 anni fa perfettamente conservato e la carcassa di un uccello di 46.000 anni fa.

Quanto è interessante?
3