Il Very Large Telescope osserva la nascita di un giovane pianeta

di

Intorno alla giovane stella AB Aurigae si trova un denso disco di polvere e gas in cui gli astronomi hanno individuato una struttura a spirale con una "torsione" che segna il sito in cui potrebbe formarsi un pianeta. La caratteristica osservata potrebbe essere la prima prova diretta della nascita di un mondo.

"Dobbiamo osservare sistemi molto giovani per catturare davvero il momento in cui i pianeti si formano", afferma Anthony Boccaletti. Ma fino ad ora gli astronomi non erano stati in grado di acquisire immagini sufficientemente nitide e profonde di questi giovani dischi per trovare la "svolta" che segna il punto in cui un pianeta potrebbe nascere.

Le nuove immagini mostrano una straordinaria spirale di polvere e gas attorno a AB Aurigae, situata a 520 anni luce dalla Terra. Mentre il pianeta ruota attorno alla stella centrale si forma un braccio a spirale, secondo delle osservazioni del sistema AB Aurigae fatte alcuni anni fa con l'Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA).

Con lo strumento SPHERE del Very Large Telescope dell'ESO, invece, gli astronomi hanno potuto vedere la luce più debole dei piccoli granelli di polvere e le emissioni provenienti dal disco interno; così hanno confermato la presenza dei bracci a spirale rilevati per la prima volta da ALMA e hanno anche individuato un'altra caratteristica notevole: una "torsione", che indica la presenza di formazione planetaria in corso nel disco.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
5
Il Very Large Telescope osserva la nascita di un giovane pianeta