Il viaggio attraverso i wormhole è possibile, ma troppo lento e quindi inutile

Il viaggio attraverso i wormhole è possibile, ma troppo lento e quindi inutile
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La fantascienza ha a lungo giocato con il concetto di wormhole, i tunnel spazio-temporali che accorciano (almeno in teoria) le distanze tra una parte e l'altra della galassia. Ora una ricerca di un fisico di Harvard ha rivelato che il viaggio attraverso i wormhole è effettivamente possibile, ma sostanzialmente poco utile: sarebbe molto lento.

Il paper scientifico è stato intitolato "Traversable wormhole" ed è stato presentato lo scorso 13 Aprile durante l'annuale meeting dell'American Physical Society.

"Ci metteremmo più tempo ad attraversare i wormhole che ad andare direttamente da un punto all'altro, quindi non sono molto utili per i viaggi spaziali", ha spiegato il fisico a capo della ricerca Daniel Jafferis. Assieme a lui hanno collaborato anche Ping Gao (sempre di Harvard) e Aron Wall (Stanford University).

Sebbene forse non sarà grazie ai wormhole che l'umanità riuscirà a raggiungere frontiere dello Spazio ancora inesplorate, la ricerca ha comunque portato a risultati fruttuosi: i ricercatori sono riusciti a teorizzare un modo per costruire un wormhole attraverso cui potrebbe viaggiare la luce — un assist importante per la ricerca nel campo della teoria della gravità quantistica.

"Il vero impatto di questo lavoro è sul paradosso dell'informazione del buco nero e sul nesso tra gravità e meccanica quantistica", ha continuato Jafferis.

Leggi anche della scoperta delle onde gravitazionali che forse sono state generate dalla fusione di due buchi neri.

FONTE: Phys.org
Quanto è interessante?
5