I Vichinghi hanno scoperto queste isole 700 anni prima di quanto ufficialmente affermato

I Vichinghi hanno scoperto queste isole 700 anni prima di quanto ufficialmente affermato
di

É notizia dell'ultimo periodo il fatto che i vichinghi abbiano scoperto l'America prima di Colombo. Sapevamo già che questi guerrieri avessero grandi abilità di navigazione, e addirittura le loro tracce sono state ritrovate ultimamente nelle Azzorre, un arcipelago di nove isole a circa 1400 km dalla costa del Portogallo.

Secondo quanto riporta un nuovo studio, gli esploratori vichinghi raggiunsero questo luogo ancor prima degli esploratori portoghesi, addirittura secoli prima. Sappiamo che un navigatore portoghese disegnò una mappa delle Azzorre nel 1427 ma, poiché il documento venne macchiato da un incidente del calamaio nel 1869, non sappiamo il nome dell'artista (che si pensa fosse Diogo de Sunis o Diogo de Silves).

Come facciamo a dire che i vichinghi sono arrivati prima dei portoghesi? Grazie ai topi. Sì, avete letto bene. Uno studio del 2015 ha rilevato intriganti somiglianze genetiche tra i topi delle Azzorre e del Nord Europa. Ovviamente per quanto fossero interessanti queste prove, non erano sufficienti per decretare la scoperta ai vichinghi... fino ad adesso.

Circa un decennio fa Pedro Raposeiro, ecologo dell'Università delle Azzorre, ha estratto dei sedimenti di un lago per analizzare i nuclei di sedimenti per studiare la storia del clima della zona. Tuttavia, l'esperto trovò segni della presenza umana 700 anni prima l'arrivo dei portoghesi nelle isole: polline di colture non autoctone.

Tra il 700-850 d.C., inoltre, i ricercatori hanno trovato chiari segni di attività umana: un aumento delle particelle di carbone, una diminuzione nel polline degli alberi nativi e un composto (5-beta-stigmastanolo) che si trova nelle feci di animali come mucche e pecore. Una prova molto forte della presenza di uomini che iniziarono ad abbattere le foreste per far spazio ai pascoli (una pratica utilizzata anche dal popolo Maori circa 700 anni fa).

Adesso, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista PNAS, potrebbero essere stati i norreni a mettere piede nelle Azzorre, poiché allora erano gli unici ad avere una tecnologia per raggiungere le isole. "Questi risultati sono coerenti con i recenti dati archeologici e genetici che suggeriscono che i norvegesi furono i primi coloni sulle isole", scrivono gli autori dello studio.

FONTE: zmescience
Quanto è interessante?
3
I Vichinghi hanno scoperto queste isole 700 anni prima di quanto ufficialmente affermato