Ecco il video dell'esatto momento del crollo del telescopio di Arecibo

di

All'inizio di questo mese è arrivata una notizia che molti non volevano sentire: il crollo dell'osservatorio di Arecibo, il secondo radiotelescopio più grande del mondo. La piattaforma da 900 tonnellate dell'Osservatorio, che inviava e riceveva onde radio, era sospesa 140 metri in aria e si è schiantata sul piatto da 300 metri.

I video dell'incidente mostrano che tutto è iniziato quando i cavi che collegavano la piattaforma sospesa a una delle torri si sono spezzati. In precedenza, un cavo ausiliario sulla stessa torre si era rotto in agosto (così come vi abbiamo riportato), mentre successivamente un altro dei suoi cavi principali si è rotto a novembre.

Da quel momento, la National Science Foundation, proprietaria di Arecibo, si era affrettata ad abbandonare il telescopio, poiché era chiaro che possibile un collasso completo sarebbe arrivato da lì a poco. Tuttavia, la piattaforma è caduta prima che gli ingegneri attuassero il processo di smantellamento della struttura.

In un video separato, il filmato di un drone mostra i cavi che si spezzano e la conseguente caduta dall'alto. In quel momento il drone stava effettuando una ricognizione sulla piattaforma del telescopio, l'unico modo che gli ingegneri avevano per cercare di studiare la struttura e capire da dove iniziare per lo smantellamento del telescopio. A causa del noto rischio di crollo, infatti, nessuno era stato autorizzato ad avvicinarsi alla struttura instabile. Per fortuna non c'era nessuno lì vicino.

Quanto è interessante?
3