di

Un uomo che eseguiva dell’attività sportiva sulle montagne rocciose dello Utah è stato costretto ad un faccia a faccia tutt’altro che piacevole con un puma femmina, che lo ha inseguito e tampinato per oltre sei minuti. Il tutto ripreso in video e pubblicato online proprio dal malcapitato protagonista.

La vicenda è diventata subito virale, e per fortuna non si è trasformata in tragedia (per nessuno dei due esseri viventi): nella giornata di sabato, nella contea di Slate, Utah, il ventiseienne Kyle Burgess si trovava ad eseguire un escursione in solitaria tra i boschi e le vie delle montagne locali, quando ad un certo punto si è accorto di star passando vicino ad una tana di cuccioli di puma. Tirato fuori il cellulare per condividere il momento sui social, dopo pochi attimi si è visto costretto invece a condividere in diretta attimi di terrore: la madre dei cuccioli gli si è palesata davanti, mostrandosi in un forte atteggiamento ostile (come si può immagine, deve aver percepito un pericolo per la sua cucciolata).

A quel punto Kyle ha fatto dietro front e, consapevole di dover mantenere un atteggiamento quanto più lucido possibile, si è dileguato a passo svelto, evitando di dare alla fiera un ennesimo motivo per attaccare. Il video completo lo potete trovare in cima alla news, e mostra l’intero “inseguimento” di oltre sei minuti. In calce, invece, trovare un tweet di circa due minuti che condensa i punti salienti della vicenda.

I don’t feel like Dying today!” (Non mi va di morire oggi), si sente affermare durante la ripresa da Kyle, sensibilmente preoccupato, ma forse non così tanto come potrebbe capitare a qualcuno di noi, che ha avuto anche la “freddezza” di scherzare sul suo avversario, chiamandolo “stupid kitty cat” (o forse era un modo per esorcizzare la soverchiante paura).

Il video dell'incontro ha catturato l'attenzione del presidente e CEO della Humane Society, l’associazione internazionale che da sempre si impegna nella protezione degli animali, che ha elencato – qualora ci capitasse – quali cose fare e non fare in una situazione del genere: cercare di non guardare mai negli occhi l’animale (non sembrando aggressivi), non correre né dare le spalle, cercare di far capire che si è “più grandi” e minacciosi magari alzando le mani o facendo versi molto forti e infine cercare di mantenere una distanza considerevole.

Per fortuna, alla fine, sia uomo e sia animale son tornati sani e salvi alle proprie case, con un'incredibile storia da raccontare. Il mondo animale è pieno di vicende interessanti, e qui trovate gli animali più strani e terrificanti della natura. Purtroppo vi sono anche brutte notizie, e di recente oltre un milione di mustelidi sono morti.

FONTE: NEWSWEEK
Quanto è interessante?
3