Ecco il video di un terrificante "fiume di fango" nero creatosi dopo un incendio

Ecco il video di un terrificante 'fiume di fango' nero creatosi dopo un incendio
di

Il fiume asciutto Cañada del Oro Wash, in Arizona, è stato invaso da una "melma" nera fangosa il 15 luglio 2020. Il fenomeno in questione si chiama "Sediment slug". Un video dell'evento è stato catturato dagli ufficiali della Contea di Pima su Twitter, che hanno filmato i fanghi in rapido movimento, scuri di cenere e fuliggine.

Questa zona è stata colpita da un incendio - il 5 giugno - che ha inghiottito oltre 48.377 ettari di parco in una regione che copre diversi ecosistemi. Incendi del genere "lasciano il terreno carbonizzato, sterile e incapace di assorbire l'acqua", scrivono i funzionari su Twitter. "Anche una pioggia leggera può produrre devastanti inondazioni e deflussi di fango, spesso con poco preavviso."

La nuova struttura del suolo, quindi, respinge l'acqua. "Ci vuole molta meno pioggia per innescare i flussi di detriti dai bacini bruciati rispetto alle aree incombusti", spiega il California Water Science Center dell'USGS. "Nel sud della California, appena 7 millimetri di pioggia in 30 minuti ha innescato flussi di detriti".

Con questa perdita di vegetazione che mantiene il terreno in posizione, la cenere e la terra sciolta finiscono per soffocare i corsi d'acqua. Ciò riduce i livelli di ossigeno disciolto, mentre un aumento dei nutrienti consente ai cianobatteri di crescere e alle alghe di fiorire, assorbendo ancora più ossigeno. "I flussi di detriti in rapido movimento e altamente distruttivi innescati da intense piogge sono uno dei più pericolosi pericoli post-incendio. Tali flussi di detriti sono particolarmente pericolosi perché tendono a verificarsi con poco preavviso", ha spiegato un rapporto dell'USGS.

Quanto è interessante?
2