Vimeo ha acquistato VHX

di
Una delle tendenze di maggiore importanza dello scorso anno riguardo la visualizzazione dei contenuti è rappresentata dal passaggio dai modelli gratuiti, supportati da pubblicità, a servizi premium come Netflix, Hulu e YouTube Red.

Se inizialmente molti produttori indipendenti si erano mostrati scettici nei confronti di tale possibilità, l'adozione si è rivelata maggiore.
Vimeo, pioniere nel campo dei video senza pubblicità, ha annunciato oggi l'acquisto di VHX, una piattaforma di distribuzione digitale che consente agli artisti e a distributori di vendere contenuti video e connettersi direttamente con il pubblico indipendente.
Nel comunicato stampa diffuso, l'amministratore delegato di Vimeo, Kerry Trainor ha affermato che la scelta di acquistare VHX è stata dettata dal fatto che “i video online si stanno espandendo e permettono agli utenti di effettuare abbonamenti in base ai loro interessi. Tutto ciò ha provocato una separazione, e Vimeo rappresenta la casa ideale per la prossima generazione di canali video premium per un vasto pubblico di appassionati”.
VHX ha lavorato per anni in questo settore, e di recente si è specializzata nella creazione di applicazioni per dispositivi mobili, aumentando anche la propria presenza sulla nuova Apple TV.
Chiaramente rispetto ai rivali come YouTube ed iTunes, Vimeo deve contare su un pubblico nettamente più ristretto, che però potrebbe dare ai creatori indipendenti la possibilità di guadagnare del denaro con la vendita dei loro video.
Vimeo a quanto pare manterrà solo il dieci percento di tutti i proventi, un taglio inferiore rispetto ad Apple o YouTube. A ciò bisogna anche aggiungere che per poche centinaia di Dollari chiunque può aprire il proprio canale e raggiungere un pubblico globale.