Vincitori di Nobel e astronauti discutono insieme: ecco di cosa hanno parlato

Vincitori di Nobel e astronauti discutono insieme: ecco di cosa hanno parlato
di

Il 6 dicembre scorso tre vincitori del Premio Nobel si sono riuniti per parlare dell'Universo con due astronauti della Expedition 61 in orbita a circa 400 chilometri sopra la Terra: Jessica Meir della NASA e l'orgoglio italiano Luca Parmitano.

L'astronomo e fisico svizzero Didier Queloz, che ha scoperto insieme a Michel Mayor il primo esopianeta in orbita attorno a una stella simile al Sole, ha detto a Parmitano che invidiava la possibilità di vedere "una vista di tutto il pianeta, che a molti di noi piacerebbe vedere". Il vincitore del premio Nobel, ha chiesto all'astronauta quanto la vista dallo spazio ispiri la ricerca di esopianeti. Parmitano ha suggerito che per gli umani esiste una prospettiva perché è casa, ma un visitatore alieno, "non desidererebbe altro che atterrare e godersi i panorami da vicino."

Queloz, ha invece chiesto a Meir il modo per rilevare la vita sugli esopianeti e che tipo di forme di vita immagina la donna. Meir ha affermato che la chiave è pensare fuori dagli schemi e cercare di immaginare una vita diversa dalla nostra, basata sul carbonio e pensare a diversi elementi che potrebbero essere utili agli extraterrestri.

Un altro degli scienziati partecipanti è stato Stanley Whittingham, che ha vinto il premio Nobel per la chimica per il suo lavoro nella creazione di batterie agli ioni di litio. "Ti ringraziamo molto per il tuo contributo alla Stazione Spaziale Internazionale", ha detto Meir a Wittingham, sottolineando i numerosi vantaggi delle nuove batterie. Wittingham ha chiesto come facciano gli astronauti a proteggere le batterie dall'ambiente spaziale e Parmitano ha spiegato che stabilizzano le batterie attraverso il riscaldamento e il raffreddamento estremo mentre orbitano attorno alla Terra.

Infine, Parmitano conclude la breve, ma interessantissima chiacchierata, con un messaggio rivolto a tutti: esortando di rimanere curiosi e mettendo in discussione tutto. Perché "quassù, adoriamo davvero ottenere soluzioni e trovare risposte alle domande.. ma penso che ogni volta che troviamo una risposta, ci sono altre 10 domande che sorgono".

FONTE: space
Quanto è interessante?
3
Vincitori di Nobel e astronauti discutono insieme: ecco di cosa hanno parlato