I virus stanno utilizzando le microplastiche per muoversi ovunque

I virus stanno utilizzando le microplastiche per muoversi ovunque
di

I ricercatori dell'Università di Stirling hanno scoperto che ci sono dei virus che riescono a muoversi attraverso le microplastiche e, dopo tre giorni, sono ancora contagiosi e possono rappresentare un rischio per la salute degli esseri umani.

Il professor Richard Quilliam, ricercatore capo del progetto presso la Stirling University, ha affermato che, sebbene non avessero testato quanto bene i virus potessero sopravvivere o utilizzare la plastica per spostarsi, la sua ricerca ha dimostrato che questi microrganismi sopravvivono e continuano a essere contagiosi.

Gli impianti di trattamento delle acque reflue non sono stati in grado di catturare le microplastiche e in tre giorni l'agente patogeno si è diffuso dall'impianto alla spiaggia. Mentre gli effetti delle microplastiche sulla salute umana sono ancora sconosciuti, lo scienziato sostiene che se queste particelle di microplastica dovessero essere colonizzate da agenti patogeni, potrebbero rappresentare una seria minaccia per la salute umana.

Le salviettine umidificate e i cotton fioc che si trovavano sulle spiagge, ad esempio, contenevano alte concentrazioni di batteri fecali. Sui pellet di plastica delle spiagge scozzesi, invece, i batteri delle acque reflue sono stati scoperti per la prima volta nel 2019. Le microplastiche sono state perfino trovate all'interno del sangue umano e non è una buona notizia.

Quanto è interessante?
2