Vivo presenta il primo smartphone al mondo con sensore per le impronte in-display

di
Negli ultimi mesi, abbiamo più volte affrontato il tema dei sensori per le impronte digitali integrati sotto lo schermo dei vari display degli smartphone. Apple e Samsung hanno per molto tempo rincorso la tecnologia per i propri top di gamma, ma come abbiamo potuto vedere, non hanno fatto in tempo a lanciarlo.

Vivo, uno dei marchi cinesi più popolari del mercato locale, che fa parte dello stesso gruppo di Oppo ed OnePlus, dopo gli hands on e prototipi mostrati al CES e nei mesi precedenti alla fiera di Las Vegas, ha svelato oggi l'X20 Plus UD, il primo smartphone al mondo ad includere la tecnologia.

Come ormai noto, il cellulare è il risultato della collaborazione tra Vivo e Synaptics, il creatore del sensore integrato sotto lo schermo.

A livello tecnico, si tratta del diretto successore dell'X20 Plus distribuito lo scoro anno sul mercato, che era caratterizzato da un sensore per le impronte digitali nella parte posteriore della scocca. La scheda è composta da un display da 6,43 pollici OLED con risoluzione di 2160x1080 pixel, con cornici estremamente sottili ai bordi superiori ed inferiori, doppia fotocamera da 12 megapixel, processore Qualcomm Snapdragon 635, e batteria da 3.905 mHa.

L'X20 Plus UD sarà disponibile solo in Cina. I pre-ordini apriranno già da oggi, ma almeno al momento non è disponibile alcun tipo di informazione nè sui prezzi, tanto meno sul possibile approdo nei mercati esteri (come quello italiano).

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3
Vivo presenta il primo smartphone al mondo con sensore per le impronte in-display