Vodafone: fatturazione mensile dal 25 Marzo, senza variazione ai prezzi

di

Dopo TIM, anche Vodafone si adegua alla legge 172/2017 approvata dal Parlamento Italiano e che ha reso illegale il sistema di fatturazione a 28 giorni.

L'operatore rosso, nella giornata di oggi ha annunciato che a partire dal 25 Marzo i pacchetti ricaricabili (voce e dati) e ad abbonamento (voce, dati, Teletu e rete fissa Vodafone) si rinnoveranno ogni trenta giorni, portando il numero totale di rinnovi dai precedenti 13 a 12. La spesa annuale resterà invariata, che però porterà ad un aumento di ogni rinnovo dell'8,6 per cento, come fatto da TIM.

Faranno eccezione i pacchetti Shake Remix, Junior ed Easy Control, su cui non verrà applicato alcun sovraprezzo, e che prevederanno quindi un calo della spesa annua.

Le offerte settimanali, invece, passeranno al nuovo sistema di fatturazione, il che vuol dire che la spesa annua resterà invariata, con un aumento mensile del canone dell'8,6 per cento.

Come dicevamo prima, le nuove normative entreranno in vigore il prossimo 25 Marzo per i clienti privati ricaricabili. Per quanto riguarda coloro che hanno un abbonamento, il nuovo sistema varrà per la prima fattura emessa dopo il 5 Aprile.

Tutti coloro che subiranno l'aumento del canone mensile dell'8,6 per cento, potranno esercitare il diritto di recesso o cambiare operatore senza il pagamento di alcuna penale entro trenta giorni dalla ricezione della comunicazione attraverso SMS.

Nel caso di dispositivo acquistato a rate, invece, le rate continueranno ad essere addebitate ogni mese e non avranno alcun adeguamento o modifica al costo. Ciò che cambierà sarà la periodicità delle rate.

Quanto è interessante?
2