Vodafone: niente rimodulazioni per i primi sei mesi dall'attivazione delle offerte

Vodafone: niente rimodulazioni per i primi sei mesi dall'attivazione delle offerte
di

A poche ore dalla pubblicazione della nuova offerta di portabilità di Vodafone, i colleghi di MondoMobileWeb riportano la notizia relativa all'impegno che ha assunto l'operatore telefonico con l'AGCOM, allo scopo di migliorare le procedure di rimodulazione.

Nel bollettino pubblicato oggi 29 Luglio 2020 è infatti presente anche la determina n.90/20/DTC che comprende un impegno assunto da Vodafone Italia a seguito del procedimento avviato dall'AGCOM.

L'operatore telefonico infatti si è assunto l'impegno a non rimodulare le offerte voce e dati attive da meno di sei mesi ai clienti consumer. Ciò vuol dire che durante questo lasso di tempo non saranno apportate modifiche al costo ed al bundle sottoscritto al momento dell'attivazione.

Vodafone, però, implementerà tale misure a partire dalla prima modifica contrattuale successiva all'accoglimento del proprio impegno. Ma le novità non finiscono qui, perchè al punto 5 della determina l'operatore telefonico rosso si è anche impegnato ad offrire ai clienti, a partire dalla prossima rimodulazione, maggiori facoltà di recesso in caso di modifica di un solo servizio o di un'opzione e non dell'offerta principale.

Il vettore, ha anche annunciato che sarà creata "un’apposita sezione dedicata nell’area self care accessibile al cliente, dove verranno riportate in modo chiaro tutte le modifiche contrattuali che riguardino indistintamente tutti i clienti che rientrano nella tipologia di offerta oggetto della modifica”, ed inoltre fornirà "integrazione informativa in fase di perfezionamento contrattuale e predisposizione di una sintesi contrattuale che verrà inviata al cliente, al più tardi, non appena si è concluso il contratto". In questo modo, spiega Vodafone, renderà ancora più trasparenti le condizioni delle vendite.

FONTE: MMW
Quanto è interessante?
3