Voli ipersonici sempre più reali: completato un altro importante test

Voli ipersonici sempre più reali: completato un altro importante test
di

Nuovo importante traguardo raggiunto dagli ingegneri che stanno lavorando su un sistema di propulsione per consentire viaggi in aerei ipersonici. Reaction Engines, una compagnia con sede nel Regno Unito, sta infatti sviluppando una tecnologia per motori SABRE, che potrebbe consentire agli aerei di superare Mach 5.

Si tratterebbe di una velocità fino a cinque volte superiore a quella del suono: potenzialmente i viaggi tra Londra e l'Australia potrebbero essere completati in sole quattro ore e mezza.

La società inglese ha rivelato che il pre-refrigeratore (progettato per gestire calore estremo) è riuscito a gestire con successo temperature che hanno raggiunto i 420 gradi Celsius, di fatto dimostrandosi resistente alle condizioni che si raggiungono quando si tocca la velocità di Mach 3.3. A questa velocità infatti, un areo viaggia tre volte più veloce rispetto al suono ed il 50% di un Concorde.

Il test ha avuto luogo presso lo stabilimento di Reaction Engines presso il Colorado Air and Space Port degli Stati Uniti, e si è trattato della prima fase di un programma più ampio che prevede anche prove per il pre-refrigeratore a temperature più alte di 1.000 gradi Celsius, le condizioni che si verificano appunto durante voli ipersonici Mach 5.

I motori sono stati progettati per raggiungere anche la velocità Mach 25. Reaction Engines negli ultimi quattro anni ha ottenuto finanziamenti superiori ai 130 milioni di Dollari da parte di compagnie private come BAE Systems, Rolls-Royce e Boeing.

Mark Thomas, il CEO della società, ha affermato che il traguardo raggiunto in questo test "non ha eguali e ci fornisce un'importante convalida per il nostro portafoglio di tecnologie".

Lo scorso anno Virgin Galactic ha concluso il primo volo supersonico della sua storia, raggiungendo la velocità Mach 1.9. La NASA, nel frattempo sta collaborando insieme a Lockheed Martin su un aereo supersonico silenzioso.

FONTE: cnbc
Quanto è interessante?
4