Trovato del vomito di 150 milioni di anni fa e gli scienziati sono felici

Trovato del vomito di 150 milioni di anni fa e gli scienziati sono felici
di

Gli artefatti antichi hanno un valore impossibile da quantificare. Anche del vomito di 150 milioni di anni fa è incredibilmente prezioso per il suo valore, non monetario ma scientifico. Un team di ricercatori ha infatti recuperato i resti fossili di un mucchio di vomito preistorico, così come riportato sulla rivista Palaios.

"Sono stato davvero entusiasta di aver trovato questo sito, poiché le località vegetali del Giurassico superiore sono così rare", ha affermato James Kirkland, paleontologo e coautore dello studio. "Ora dobbiamo sezionare attentamente il sito alla ricerca di altre piccole meraviglie tra il fogliame." La scoperta è avvenuta alla "Formazione Morrison", che si trova nella parte occidentale del Nord America, noto per una serie di reperti dell'età giurassica (tra cui anche un gigantesco osso di brachiosauro).

La domanda che sorge spontanea adesso è una: di chi è il reperto? Sembra essere appartenuto a una specie di antico pesce chiamato "amia", noto per rimettere qualsiasi cibo consumato per distrarre o confondere i propri predatori. Il vomito, invece, sembra essere formato da antichi resti di rane e salamandre preistoriche (che anche ai tempi avevano sicuramente grandi capacità di rigenerazione).

"Al tempo esistavano tre animali che possono essere trovati in giro ancora oggi, che interagiscono in modi noti: prede mangiate da predatori e predatori forse inseguiti da altri predatori", ha dichiarato infine John Foster, curatore dello Utah Field House of Natural History State Park. "Questo di per sé mostra quanto alcuni ecosistemi antichi fossero simili ai luoghi sulla Terra oggi." Grazie a questa scoperta gli addetti ai lavori potranno studiare questo antico habitat preistorico, una vera e propria "macchina del tempo".

Incredibile, no?

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
5
Trovato del vomito di 150 milioni di anni fa e gli scienziati sono felici