Warren Buffett si scaglia contro il Bitcoin: "farà una brutta fine"

di
Warren Buffett, uno degli imprenditori ed economisti più importanti al mondo, nonchè fondatore di Berkshire Hethaway, si è scagliato contro il Bitcoin, la moneta virtuale più famosa al mondo, escludendo qualsiasi tipo di investimento, nonostante il suo patrimonio da 80 miliardi di Dollari.

Buffet, nel corso di un'intervista rilasciata per CNBC, ha affermato che "quasi certamente il Bitcoin e tutte le criptovalute faranno una brutta fine", ed ha escluso qualsiasi tipo di investimento.

Qualora dovesse scommettere sul Bitcoin, Buffett ha affermato che "mi piacerebbe comprare PUT di cinque anni. Non possediamo alcuna criptovaluta e non abbiamo di effettuare alcuna operazione short su di esse".

Sul futuro del Bitcoin, Buffett ha affermato che "vedremo prima un crollo e poi un consolidamento. Nelle ultime settimane le criptovalute, comprese quelli minori come Cardano, hanno premuto sull'acceleratore, registrando un'impennata, forti della maggiore predisposizione degli investitori a guardare oltre il Bitcoin, ma poche sembrano avere la forza per sostenere questa corsa a lungo termine".

Un'altra notizia non certo positiva per il Bitcoin. Questa mattina è arrivata, direttamente dalla Corea del Sud, la news riguardante il ban che il Ministero della Giustizia del paese ha intenzione di applicare agli scambi con la criptovaluta. Il rapporto ha avuto un eco estremamente importante sul valore della moneta, con il valore che è diminuito drasticamente. La nazione asiatica, infatti, è uno dei principali mercati mondiali ad utilizzare il Bitcoin.