Waze, navigatore beffato dalla pandemia: dovrà aggiornare l'algoritmo

Waze, navigatore beffato dalla pandemia: dovrà aggiornare l'algoritmo
di

Uno dei navigatori più utilizzati nel mondo è sicuramente Waze. Acquisita da Google da diversi anni e da sempre al fianco degli utenti iOS e Android insieme a Google Maps. Tra le sue particolarità, un algoritmo intelligente che attualmente starebbe mandando in tilt gli automobilisti.

Apprezzato proprio per il suo algoritmo in grado di analizzare il traffico e suggerire i migliori percorsi sulla base di questo fattore e dello storico di percorrenza degli utenti, il navigatore GPS con Master Chief di Halo nell'ultimo anno ha avuto modo di raccogliere dati profondamente distanti da quella che chiamiamo normalità.

Questa situazione è divenuta particolarmente evidente in Israele, Paese natale dell'applicazione, dove la ripartenza sociale ed economica ha risvegliato il traffico mandando in tilt Waze, che avrebbe iniziato a suggerire percorsi sulla base di modelli stradali con volumi di traffico diversi dovuti al periodo di lockdown, con la conseguenza di aver portato numerosi utenti direttamente all'interno degli ingorghi.

Come riportato dai media locali, il CEO di Waze, Guy Berkowitz, avrebbe ammesso che "Abbiamo un problema con l'algoritmo. Più persone serviamo, più ne risente. Il coronavirus ci ha messo in una situazione tale da dover reinventare il nostro algoritmo". In effetti, l'unicità di questa applicazione e il suo punto di forza è proprio la sua modalità di indirizzarci al meglio in ogni situazione, così come spiegato anche nel nostro approfondimento su Waze.

Berkowitz ha poi continuato spiegando che "lo storico delle strade - parte integrante del nostro algoritmo - non riflette più la realtà. Pensate a una strada il cui storico mostra che non ci sono ingorghi e oggi è piena. Quindi il coronavirus ha ucciso la nostra storia e gli algoritmi devono cambiare e dare molto più peso a ciò che sta accadendo in tempo reale - e questo non è sempre vero, perché il modo in cui ti indirizziamo non è necessariamente il modo più breve o veloce, ma il modo di Waze".

FONTE: phonearena
Quanto è interessante?
3