WhatsApp ora consente di blindare dietro codice segreto le chat con lucchetto

WhatsApp ora consente di blindare dietro codice segreto le chat con lucchetto
di

Dopo aver illustrato alcune funzioni interessanti di WhatsApp, è giunto il momento di tornare a trattare su queste pagine la popolare applicazione di messaggistica istantanea di casa Meta. Infatti, adesso risulta possibile blindare dietro codice segreto le chat con lucchetto, visto che questa funzione è in fase di rollout.

A tal proposito, come riportato anche da The Verge e PhoneArena, nonché soprattutto come spiegato direttamente mediante il blog ufficiale di WhatsApp nella giornata del 30 novembre 2023, la novità va oltre alla già disponibile funzione "Lucchetto chat", permettendo agli utenti di proteggere le conversazioni più sensibili mediante, per l'appunto, un codice segreto.

In parole povere, l'obiettivo di WhatsApp è quello di rendere più sicuri quei contesti in cui, ad esempio, un genitore condivide il proprio smartphone con il figlio, che potrebbe magari entrare, per sbaglio, nell'app. Essenzialmente, si va oltre alle protezioni usate per sbloccare il dispositivo, che giustamente si potrebbero voler condividere col proprio figlio, consentendo al genitore di impostare una password univoca pensata esclusivamente per sbloccare la cartella relativa alle chat con lucchetto.

Per farla breve, dunque, la cartella Chat con lucchetto può essere nascosta dall'elenco delle chat, in modo che chi fa uso del dispositivo possa visualizzarla solamente digitando il codice segreto nella barra di ricerca. Insomma, si fa riferimento a una protezione ulteriore per le chat più sensibili, che risulta già in fase di rollout e verrà implementata nei prossimi mesi in tutto il mondo.