Whatsapp diventa a pagamento: la bufala corre sul web

di

Whatsapp, essendo una delle principali piattaforme per la messaggistica istantanea al mondo, che ha anche preso il posto degli SMS, negli ultimi anni è stata oggetto di non poche bufale, che più volte hanno ingannato gli utenti scatenando il panico più completo.

L'ultima bufala, la prima di questo nuovo anno, segue lo stesso modus operandi delle altre, ed ha ad oggetto la natura gratuita dell'applicazione, che non è mai stata in discussione, come affermato nelle ore successive all'acquisto da parte di Facebook avvenuto qualche anno fa.

Negli ultimi giorni, però, sono molti gli utenti che hanno ricevuto un messaggio (la classica catena) in cui si legge che presto Whatsapp potrebbe diventare a pagamento. Nel messaggio gli iscritti vengono invitati a girare il messaggio a venti persone per evitare di pagare il presunto canone che la società di Mark Zuckerberg avrebbe intenzione di introdurre.

Ovviamente, si tratta di una bufala vera e propria. Whatsapp non ha alcuna intenzione di introdurre nessun tipo di canone per gli utenti. Nonostante ciò, però, sono molti gli utenti che ci sono cascati ed in queste ore stanno condividendo il messaggio con i propri contatti, scatenando a loro volta un via vai di messaggi praticamente infinito.

Anche su Facebook sono in molte le persone che stanno pubblicando questo messaggio, ma come spesso accade i più "furbi" stanno precisando che si tratta di una delle classiche bufale. Negli ultimi mesi infatti più volte ne sono emerse di simili, ed in alcune circostanze è dovuta intervenire addirittura la polizia postale.

Quanto è interessante?
9