Whatsapp inarrestabile: resta la prima app di messaggistica nonostante le polemiche

Whatsapp inarrestabile: resta la prima app di messaggistica nonostante le polemiche
di

Nonostante le polemiche, collegate alla nuova politica sulla privacy, Whatsapp si conferma la prima applicazione al mondo nel comparto della messaggistica istantanea. Il fuggi fuggi dei primi giorni quindi si è disciolto come neve al sole.

A certificare il dominio di Whatsapp gli ultimi dati di Sensor Tower, secondo cui nel corso del primo trimestre dell'anno i download di Signal sono aumentati del 1200% su base annua: l'app a quanto pare è stata scaricata da circa 64,6 milioni di persone, con il picco raggiunto a Gennaio con 51 milioni di download.

Nello stesso lasso di tempo, però, è cresciuta anche Telegram, del 98%, ed ha registrato 161 milioni di installazioni, un traguardo che ha consentito all'app russa di raggiungere il traguardo di 500 milioni di utenti attivi mensilmente.

Nonostante ciò, però, non si è fermata la crescita di Whatsapp. I dati di SensorTower infatti suggeriscono che mentre di installazioni dell'app di Facebook sono diminuite del 43% su base annua nel periodo gennaio-aprile, il client è comunque riuscito a superare i rivali con 172,3 milioni di download e 2 miliardi di utenti attivi mensilmente.

Parlando con Techcrunch, inoltre, Facebook ha confermato che la maggior parte degli utenti hanno accettato la nuova informativa per la privacy che entrerà in vigore il 15 Maggio.

Quanto è interessante?
3
Whatsapp inarrestabile: resta la prima app di messaggistica nonostante le polemiche