Whatsapp: nuovo avvertimento dell’UE sulla privacy

di

Il garante per la privacy dell’Unione Europea ha annunciato nella giornata di oggi di aver inviato una nuova lettera a WhatsApp per chiedere chiarimenti sulla condivisione delle informazioni con Facebook.

Nell’occhio del ciclone è finito anche Yahoo, ovviamente per la violazione dei dati risalente al 2014, che avrebbe interessato circa 500 milioni di account, ed il presunto sistema di sorveglianza delle email messo su per scopi di intelligence negli Stati Uniti.
L’autorità europea ha dichiarato di avere delle serie preoccupazioni circa il recente cambiamento di WhatsApp nella politica sulla privacy, che prevede la condivisione dei dati con Facebook. Nella lettera si legge che il gruppo “ha chiesto a WhatsApp di comunicare tutte le informazioni sul caso ed ha esortato la società a sospendere la condivisione dei dati degli utenti fino a quando non sarà appurata la sicurezza assoluta della funzione”.
Un portavoce di Whatsapp, ha affermato che la società sta lavorando con le autorità per fare chiarezza e rispondere alle domande dei garanti: “abbiamo avuto dei colloqui molto costruttivi, anche prima del nostro aggiornamento, e rimaniamo impegnati a rispettare la legge”.
Riguardo il caso Yahoo, è stato chiesto al motore di ricerca di comunicare tutti gli aspetti della violazione dei dati alle autorità del Vecchio Continente e di informare gli utenti degli effetti collaterali di tale violazione, oltre che cooperare con le autorità nazionali per garantire la protezione dei dati. “Yahoo è stata invitata a fornire informazioni sulla base giuridica e la compatibilità con il diritto comunitario di tali attività” si legge nella dichiarazione rilasciata dal garante.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
0