Whatsapp a tutta privacy: annunciata la funzione Chat Lock per conversazioni più sicure

di

Mentre Whatsapp si appresta ad accogliere i Canali sulla falsariga di quanto già fatto anni fa da Telegram, il servizio di messaggistica istantanea di Meta ha presentato ufficialmente un'altra feature molto attesa. Stiamo parlando della possibilità di bloccare con password alcune chat di Whatsapp, tramite la funzione "Chat Lock".

Chat Lock è stata presentata con un video diffuso sul canale YouTube del servizio di messaggistica, che trovate anche in cima a questa news. La clip ci mostra che, dal prossimo aggiornamento di Whatsapp, sarà presente un toggle di Chat Lock per ogni contatto o gruppo, che potrà essere visualizzato dalla scheda contatto (o gruppo) e attivato tramite l'inserimento dell'impronta digitale o del Face ID sullo smartphone.

Una volta attivato Chat Lock, la conversazione "protetta" sarà inserita in una sotto-cartella separata, chiamata "Chat Private", che potrà essere selezionata trascinando verso il basso l'homepage dell'app di Whatsapp. Per semplicità, potrete visualizzare la nuova cartella esattamente come già si fa anche per le conversazioni archiviate.

In aggiunta, le chat protette non hanno anteprime dei messaggi, il che significa che ogni volta che riceverete qualcosa da una di queste conversazioni "sotto chiave" non vedrete alcuna parte del testo o del media che vi è stato inviato, ma riceverete semplicemente una notifica che vi indica che un nuovo messaggio è arrivato in una chat privata. Un ottimo compromesso tra privacy e necessità di tenere sotto controllo le novità delle proprie chat.

Infine, per accedere al folder "Chat Private" dovrete inserire la vostra impronta digitale, una password o effettuare lo sblocco tramite Face ID: in questo modo, Whatsapp si assicurerà che siete davvero voi ad accedere alle conversazioni più personali, e non qualcun altro. In un post sul blog di Whatsapp, l'azienda ha anche spiegato che "nei prossimi mesi, aggiungeremo più opzioni a Chat Lock, compresa la possibilità di creare password diverse per ogni chat e per ogni dispositivo connesso allo stesso account".