di

Ricordate Windows Live Messenger o, per meglio dire MSN Messenger? La piattaforma di messaggistica istantanea di Microsoft che insieme ad ICQ ed altri ha aperto le porte al mondo delle piattaforme come le conosciamo oggi. Coloro che l'hanno utilizzato ricorderanno il "trillo", che permetteva di "risvegliare" l'interlocutore.

Questa funzione era accessibile premendo semplicemente un pulsante, che provocava una sorta di vibrazione allo schermo ed il suono che vi proponiamo nel video che trovate in calce. Era una feature particolarmente utilizzata in caso di mancata risposta da parte dell'altra persona presente in chat, che poteva essere "risvegliata" nel caso in cui non avesse risposto.

Inutile dire che gli utenti (soprattutto quelli più piccoli) iniziarono ad abusarne, e nel giro di poco tempo l'utilizzo fu limitato a pochi trilli consecutivi, nonostante alcune mod.

A quanto pare la funzione potrebbe essere in arrivo anche su Whatsapp. Ovviamente non si tratterà di un vero e proprio trillo, ma a giudicare da quanto affermato da coloro che hanno familiarità con il mondo Whatsapp, presto l'applicazione potrebbe aggiornarsi per consentire agli utenti di inviare degli avvisi audio in caso di mancata risposta da parte dell'utente. Tali avvisi faranno vibrare e suonare lo smartphone dell'interlocutore, proprio come accadeva con i trilli.

La speranza è che gli sviluppatori tengano conto degli eventuali abusi da parte degli utenti, ma come sempre non sappiamo se si tratti di semplici test oppure vedrà la luce sul serio.

Quanto è interessante?
4