Wind Tre passa per intero nelle mani dei cinesi di CK Hutchison

Wind Tre passa per intero nelle mani dei cinesi di CK Hutchison
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Wind Tre, l'operatore telefonico che l'anno scorso è nato dall'unione di Wind e Tre, diventa cinese al 100 per cento. L'annuncio è arrivato questa mattina, quando Veon (ex Vimplecom) hanno rivelato di aver ceduto il 50 per cento della loro quota ai cinesi di CK Hutchison, per una somma vicina ai 2,24 miliardi di Euro.

La compagnia, in una nota diffusa a seguito dell'annuncio, ha sottolineato che il passaggio sarà immediato e sarà "fortemente positiva sia per gli utili che per il flusso di cassa per azione", ma chiaramente dovrà ottenere l'ok da parte delle autorità di regolamentazione italiana, con la conclusione dell'iter prevista per il terzo trimestre dell'anno.

Ovviamente contento Canning Fok, co-managing director di CK Hutchison, il quale si è detto lieto di parlare a nome di una società che ormai è "L'unica proprietaria di Wind Tre, che ci offre la piattaforma più forte possibile per aumentare il valore per i nostri azionisti".

CK Hutchison ha preannunciato che continuerà ad investire nel futuro digitale del nostro paese, a vantaggio sia dei consumatori che di tutto il paese".

Almeno nell'immediato, però, non sappiamo se ci sarà un qualche tipo di cambiamento di strategia commerciale o meno. L'operazione, però, come detto poco sopra, dovrà ottenere l'ok dalle autorità.

Quanto è interessante?
1