Windows 10 si aggiorna con la prima patch del 2022: risolti alcuni bug

Windows 10 si aggiorna con la prima patch del 2022: risolti alcuni bug
di

Oggi Microsoft ha voluto accontentare tutti i suoi fedeli utenti: contemporaneamente all’aggiornamento cumulativo KB5009566 per Windows 11 rilasciato nella mattinata, il colosso di Redmond ha voluto rendere disponibile la patch cumulativa KB5009543 per Windows 10. Vediamo assieme cosa porta con sé e come ottenerla sul proprio PC.

Come ripreso da Windows Latest, KB5009543 è una patch di sola sicurezza e includerà anche l'aggiornamento cumulativo opzionale del mese scorso. Questo update non include miglioramenti generali o correzioni non relative alla sicurezza, ergo si tratta quasi di una patch “minore” data l’assenza di grandi novità.

Ricordiamo, a questo punto, che il numero della Build varia a seconda della versione di Windows 10 installata: se utilizzate Windows 10 versione 21H2 (ovvero avete già scaricato l’aggiornamento di novembre 2021), otterrete la Build 19044.1466. Coloro che si trovano sulla versione 21H1 riceveranno la build 19043.1466 con lo stesso set di correzioni di bug, mentre chi è fermo alla versione 20H2 otterrà la Build 19042.1466. Il supporto alla versione 2004, invece, è terminato. Per scaricare l’aggiornamento dovrete recarvi nella sezione Windows Update all’interno delle Impostazioni, dove sarà sufficiente premere il pulsante per verificare la disponibilità al fine di controllare la presenza dell’update.

Ma quali sono i bug fix implementati dagli sviluppatori situati a Redmond? Innanzitutto, è stato ufficialmente risolto un problema per cui l'IME (Input Method Editor) giapponese potrebbe non funzionare come previsto, mostrando il testo inserito in disordine. Nel caso della Build 19044.1466, invece, approda anche un miglioramento per il sistema di Windows Update, grazie al quale scansionare e ricevere aggiornamenti diventerà ancor più semplice.

Sono invece irrisolti alcuni bug relativi alla ricerca di Outlook, che impedirebbero la visualizzazione delle e-mail nei risultati. Microsoft ha già confermato di essere all’attivo sul disguido, a caccia di una soluzione da implementare il prima possibile.

Si segnala, infine, che con questo Patch Tuesday Microsoft ha risolto ben 96 vulnerabilità di sicurezza.

Quanto è interessante?
4