Windows 10: aggiornamento per Meltdown sembra limitare processori Hashwell E e Broadwell E

Windows 10: aggiornamento per Meltdown sembra limitare processori Hashwell E e Broadwell E
di

Ci risiamo. Ricorderete sicuramente Meltdown e Spectre, le due vulnerabilità diventate famose in tutto il globo a fine 2017/inizio 2018. Ebbene, l'ultimo aggiornamento di Windows 10 legato alla prima sembra aver causato parecchi problemi ai processori con architetture Hashwell E e Broadwell E.

In particolare, stando a quanto riportato anche dai colleghi di Guru3D, le segnalazioni da parte di utenti con chipset X99 sarebbero molteplici. Sembra tuttavia che l'aggiornamento in questione non vada a toccare le "prestazioni base" dei processori in questione, ma solamente quelle in ambito di overclock. Infatti, gli utenti con CPU OC lamentano che i loro sforzi in tal senso sono stati resi vani dall'update KB4100347, che ha riportato i processori allo "stato iniziale". Ovviamente, questo ha mandato i possessori delle CPU su tutte le furie.

La problematica sembra inoltre essere ancora più grave, visto che gli utenti sostengono di non riuscire più a "riattivare" l'overclock, se non eliminando l'aggiornamento in questione dall'apposita sezione di Windows.

Per farvi un esempio concreto, un utente ha segnalato che, prima dell'update, il suo processore operava a una frequenza di 4,2 GHz su tutti i core, ma successivamente è tornata a lavorare a quelle di default, ovvero con tutti i core a 3,7 GHz.

FONTE: Guru3D
Quanto è interessante?
7

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Windows 10: aggiornamento per Meltdown sembra limitare processori Hashwell E e Broadwell E