Windows 10, l'ultimo aggiornamento risolve alcuni noiosi crash del sistema

Windows 10, l'ultimo aggiornamento risolve alcuni noiosi crash del sistema
di

Windows 10 ha ricevuto l’ultima patch opzionale dell’anno per Windows 10 numero KB4586853. Essa è particolarmente consigliata per tutti coloro che di recente hanno riscontrato diversi crash del sistema e Blue Screen of Death, dato che ora sembrerebbero essere stati risolti da Microsoft. Ma vediamo esattamente di quale bug si tratta.

Secondo quanto riportato anche dai colleghi di Windows Latest, questo update ha risolto ufficialmente un problema in cui le unità di archiviazione SSD NVMe causavano l’arresto anomalo del sistema operativo con il messaggio d’errore “DRIVER_VERIFIER_DMA_VIOLATION”. Tale bug sussiste sin dall’aggiornamento di Windows 10 di ottobre 2020, o 20H2, e colpisce principalmente i dispositivi con driver meno recenti, incompatibili o porta Thunderbolt.

Non solo, ma stando a quanto scritto da Microsoft nel documento di supporto questa patch ha risolto anche loop del riavvio del sistema e altri bug come l’impossibilità di individuare la console Xbox su Windows 10, errori alla Xbox Game Bar e all’app Mail integrata nell’OS. Insomma, questa volta il colosso di Redmond consiglia di scaricare questo aggiornamento opzionale più particolare degli altri dato che, fino a inizio gennaio, l’azienda non fornirà nessun altro update facoltativo. Vi ricordiamo dunque che per ottenerlo vi basterà andare nella sezione “Aggiornamenti opzionali” su Windows Update e scaricarlo; altrimenti basterà attendere il Patch Tuesday del mese.

Restando in tema Windows 10, Microsoft ha parlato già degli update più importanti del 2021: essi, infatti, potrebbero ricevere un cambiamento nei contenuti e nell’ordine, con l’aggiornamento secondario in primavera verso aprile-maggio e la patch principale ricca di funzionalità attesa per ottobre-novembre.

Quanto è interessante?
4