Windows 10 cambierà gli update principali del 2021? Ecco come potrebbero essere

Windows 10 cambierà gli update principali del 2021? Ecco come potrebbero essere
di

Windows 10 anche nel 2021 riceverà due grandi aggiornamenti delle funzionalità come quest’anno, dove l’ultimo rilasciato da Microsoft è stato l’October 2020 Update o versione 20H2. La società di Redmond però pensa di cambiare leggermente il modo in cui verranno rilasciati e ciò che porteranno al sistema operativo.

Il prossimo anno, infatti, in primavera (verso aprile-maggio) arriverà un aggiornamento secondario anziché un grande update ricco di funzionalità, il quale arriverà invece in autunno verso ottobre-novembre. Perché questa scelta? In realtà non è noto, ma i colleghi di Windows Latest hanno pensato che si tratti di un “temporeggiare” per lavorare ancora di più sul nuovo Fluent Design e all’Esplora File completamente rinnovato in interfaccia e funzionalità, entrambi attesi per l’arrivo proprio nell’autunno 2021.

C’è anche una possibilità che il colosso di Redmond aggiunga nuove feature minori a Windows 10 tramite gli aggiornamenti mensili del Patch Tuesday fino a fine 2021, garantendo così migliorie progressive e la risoluzione di ogni problema di sicurezza in maniera tempestiva. Questa tendenza potrebbe continuare anche nel 2022 se l’azienda dovesse ricevere feedback positivi dalla community e dagli sviluppatori; così facendo alcune nuove funzionalità arriveranno in Windows 10 tramite patch opzionali mensili fino all'autunno, quando si prevede che la società pubblicherà la versione di Windows 10 Sun Valley (o 21H2).

Questa decisione seguirebbe anche la decisione di rilasciare meno aggiornamenti opzionali nel corso di dicembre 2020, allungando questo periodo di “pausa” fino all’inizio 2021 in cui la manutenzione mensile riprenderà a pieno regime.

Quanto è interessante?
3