Windows 10: in arrivo il supporto nativo alle macchine virtuali?

Windows 10: in arrivo il supporto nativo alle macchine virtuali?
di

La scorsa notte Microsoft ha messo a disposizione degli insider la prima build di Skip Ahead, che non include grossi cambiamenti ma si concentra maggiormente sulla correzione di bug in vista della realase si Redstone 5 prevista per il prossimo autunno.

Tuttavia, nonostante non siano arrivati annunci ufficiali, a quanto pare il colosso di Redmond starebbe per introdurre il supporto nativo alle macchine virtuali. Il supporto è stato scovato da un utente, Tero Alhonen, che ha pubblicato sul proprio account ufficiale Twitter lo screenshot che vi proponiamo in calce.

Gli Insider che hanno intenzione di abilitare le macchine virtuali, non dovranno fare altro che andare sul pannello di controllo, quindi spostarsi in programmi e poi in "attiva o disattiva funzionalità di Windows". Si aprirà una finestra di dialogo in cui sarà possibile scorrere fino a macchina virtuale: basterà selezionare la casella e cliccare su OK. A questo punto Windows scaricherà alcuni file e procederà con la configurazione di Virtual Machine.

A giudicare da quanto emerso, però, almeno inizialmente la funzione dovrebbe essere incompleta, in quanto dopo averla abilitata non sono state segnalate novità in nessuna parte di Windows. Probabilmente, quindi, si tratta di un segnaposto inserito in vista dell'implementazione futura. Microsoft almeno al momento non ha diffuso nessun comunicato a riguardo.

Quanto è interessante?
5