Windows 10, il Patch Tuesday di gennaio 2020 è disponibile: le novità e come scaricarlo

Windows 10, il Patch Tuesday di gennaio 2020 è disponibile: le novità e come scaricarlo
di

Il Patch Tuesday di gennaio 2021 per Windows 10 è finalmente qui! Dopo le vacanze di Natale e la pausa presa dagli sviluppatori di casa Microsoft, l’azienda ha ricominciato a lavorare sodo per rilasciare tutti gli aggiornamenti necessari a introdurre novità, risolvere bug e garantire l’esperienza d’uso migliore possibile.

Prima di vedere nel dettaglio le modifiche applicate, è doveroso specificare quali sono i diversi aggiornamenti cumulativi per le varie versioni di Windows 10:

  • KB4598243 (Build 14393.4169) per la versione 1607.
  • KB4599208 (Build 15063.2614) per la versione 1703.
  • KB4598245 (Build 17134.1967) per la versione 1803.
  • KB4598230 (Build 17763.1697) per la versione 1809.
  • KB4598229 (Build 18363.1316) per la versione 1909.
  • KB4598242 (Build 19041.746 e Build 19042.746) per versione 2004 e 20H2.

Tutte le seguenti Build saranno disponibili per il download manuale nel Microsoft Update Catalog, oppure diventeranno gradualmente disponibili tramite Windows Update, dove basterà verificare la disponibilità e in caso cliccare su “Scarica e installa”.

C’è però un dettaglio molto importante: dopo questo Patch Tuesday non verranno rilasciati nuovi aggiornamenti per i dispositivi su Windows 10 versione 1903 e 1909, ergo Microsoft forzerà l’installazione della versione 2004 in tutti i computer attualmente ancora arretrati.

Detto ciò, vediamo quali sono le novità in arrivo: prima di tutto Microsoft ha segnalato la risoluzione di una vulnerabilità zero-day critica nell’antivirus Microsoft Defender, la quale consentiva ai malintenzionati del caso di eseguire codice dannoso su dispositivi vulnerabili. Ma gli sviluppatori non si sono fermati qui, perché in tutto sono altri 82 i bug di sicurezza risolti negli strumenti Windows, e non mancano pure migliorie e tweak alla sicurezza di tastiera, controller e webcam.

Nel caso di Windows 10 versione 20H2 e versione 2004, si parla poi anche della risoluzione di problemi di vulnerabilità con le configurazioni intranet e dell’implementazione di migliorie alle operazioni di base del sistema operativo. Sono assenti però correzioni di bug aggiuntivi, oltre a quelli citati appena sopra, o l’aggiunta di piccole feature inedite.

Per tutti gli utenti che riscontravano problemi nell’installazione del grande aggiornamento di ottobre 2020 (ovvero la versione 20H2) c’è poi una bella notizia, dato che finalmente Microsoft ha comunicato di avere risolto i problemi di compatibilità segnalati da diversi utenti, permettendo ora il download senza alcun problema. D’altro canto, la società di Redmond ha confermato che alcuni bug sono ancora presenti, come la criticità al Credential Manager e al processo di autenticazione di Windows 10.

Intanto in casa Microsoft si sta lavorando sulle novità da portare con gli aggiornamenti principali del 2021: tra queste ne è già apparsa una riguardante la gestione migliorata dello spazio di archiviazione.

Quanto è interessante?
5