Windows 10, in test un nuovo aggiornamento: correggerà un grave bug

Windows 10, in test un nuovo aggiornamento: correggerà un grave bug
di

Microsoft sta testando un nuovo aggiornamento cumulativo di Windows 10 che risolverà diversi bug contenuti nell’October 2020 Update e nel May 2020 Update. La patch, riferiscono i colleghi di WindowsLatest, la patch porta il numero di build 19042.608 ed è disponibile per gli iscritti al programma Insider.

Tra i tanti problemi che dovrebbe risolvere, ce n’è uno che interessa il Task Manager, che segnalerebbe dati relativi all’utilizzo di CPU errati su diversi PC. Alcuni utenti infatti hanno segnalato che in alcuni casi il Task Manager mostra una frequenza ferma a 0,79 Ghz o 0,00 Ghz. Il bug è quindi fastidioso e per certi versi gravi, motivo per cui la società americana ha deciso ci rodere ai ripari.

Microsoft ha però sottolineato che il problema si verificherebbe solo su alcuni PC che montano “determinati processori”, ma non è chiaro quanto sia diffuso.

Tra gli altri mix inclusi nel pacchetto troviamo anche a correzioni per altri bug, incluso uno che impedisce l’avvio delle Smart Card.

L’ultimo aggiornamento di Windows 10 ha provocato una raffica di aggiornamenti che sono stati segnalati dagli utenti e riguardano vari aspetto dell’OS: dal Centro Operativo ad Esplora File, senza dimenticare alcuni disservizi con lo schermo e l’avvio più lento dei PC. La speranza degli utenti è che con questo aggiornamento si risolva tutto.

Quanto è interessante?
5