Windows 10 sarà utilizzabile nei Mac con chip M1? Dipende tutto da Microsoft

Windows 10 sarà utilizzabile nei Mac con chip M1? Dipende tutto da Microsoft
di

Windows 10 nel corso degli anni è stato usato da moltissimi utenti anche su computer marchiati Apple grazie al Boot Camp presente nei Mac. Ora nei nuovi Mac con chip Apple Silicon M1 non sarà possibile installare il sistema operativo di casa Microsoft data la mancanza della feature; in futuro, però, le cose potrebbero cambiare.

A lasciare aperta questa possibilità è stato il vicepresidente senior della divisione Software Engineering di Apple Craig Federichi, il quale ha rilanciato il problema direttamente al colosso di Redmond: “Windows nativo su Mac? Dipende da Microsoft. Abbiamo le tecnologie di base per farlo, per eseguire la loro versione ARM di Windows, che a sua volta ovviamente supporta le applicazioni in modalità utente x86. Ma questa è una decisione che Microsoft deve prendere, portare in licenza quella tecnologia per consentire agli utenti di funzionare su questi Mac. Ma i Mac ne sono certamente molto capaci”.

L’attuale licenza di Microsoft non consente ad Apple di utilizzare la sua versione ARM di Windows 10 in quanto non preinstallata, ma le app Windows saranno comunque momentaneamente utilizzabili tramite emulazione grazie al software CrossOver, in grado di eseguire programmi Windows x86 a 32 e 64 bit con un approccio considerato però poco coerente rispetto alla virtualizzazione di Parallels o VMWare su Mac Intel. Insomma, ci sarebbe ancora molto lavoro da fare per permettere agli utenti di usufruire di Windows 10 sui nuovi Mac M1.

Per i più curiosi e magari già possessori di un MacBook Air, MacBook Pro o Mac Mini con chip proprietari, di recente sono apparse online le liste complete di applicazioni e giochi compatibili con i nuovi computer marchiati Apple.

Quanto è interessante?
3