Windows 10X potrebbe arrivare su diversi tipi di dispositivi nel 2022

Windows 10X potrebbe arrivare su diversi tipi di dispositivi nel 2022
di

Il sistema operativo per computer di fascia bassa Windows 10X sta per arrivare sul mercato, ma probabilmente in diversi tipi di dispositivi. Nonostante inizialmente fosse stato pensato particolarmente per chip Intel in dispositivi come i Chromebook, ora Microsoft starebbe pensando di espandere il lancio anche ad altri chip.

Stando infatti a quanto riportato anche dai colleghi di Windows Latest, il colosso di Redmond starebbe aprendo Windows 10X a una "varietà ancora più ampia di fattori di forma", ergo anche notebook e convertibili basati su ARM. Windows 10 già da anni funziona su dispositivi con processori Intel, AMD e ARM, mentre la versione modulare era stata pensata al suo annuncio – verso ottobre 2019 – esclusivamente per chip Intel a causa di potenziali problemi di compatibilità e problemi con l'emulazione sull'architettura ARM.

La situazione, però, attualmente sembrerebbe diversa: le fonti contattate da Windows Latest dicono infatti che Microsoft avrebbe iniziato a testare il nuovo OS più leggero anche in altri prodotti, così da verificarne la compatibilità. Dato che, ora come ora, la società di Satya Nadella starebbe pensando di lanciarlo nel 2022, il tempo per confermare la possibilità di espandersi a ulteriori dispositivi non manca; questa novità sarebbe ottima soprattutto per i consumatori, dato che i prodotti basati su chip ARM dovrebbero essere più economici, dunque prime scelte per studenti, insegnanti e anche lavoratori.

Sarà interessante capire se ci sarà anche una differenza nella quantità di applicazioni utilizzabili; ricordiamo, a tal proposito, che Windows 10X sarebbe il primo sistema operativo che non garantirà il supporto per le applicazioni desktop, basandosi dunque esclusivamente sulle app Web (PWA) e sulle app UWP disponibili tramite Microsoft Store. Per i clienti aziendali o avanzati, però, Microsoft ha sviluppato un servizio integrato chiamato "Cloud PC" in grado di eseguire normali app desktop tramite la connessione Internet.

Insomma, tanta carne al fuoco e tanta curiosità, anche per feature particolari come quella legata al risparmio energetico rumoreggiata negli ultimi giorni. Non ci resta che attendere informazioni ufficiali da Microsoft per saperne qualcosa in più.

Quanto è interessante?
4
Windows 10X potrebbe arrivare su diversi tipi di dispositivi nel 2022