Windows 11, come funziona l'integrazione con Teams? C'è già nell'ultima build

Windows 11, come funziona l'integrazione con Teams? C'è già nell'ultima build
di

Dopo aver rilasciato una build con una novità dedicata all'intrattenimento, Microsoft è tornata a effettuare un rollout relativo a Windows 11. Questa volta è arrivata una nuova funzionalità: l'integrazione di Microsoft Teams.

In particolare, stando anche a quanto riportato da The Verge e MSPowerUser, nonché come ufficializzato da Microsoft tramite il blog ufficiale di Windows, l'azienda di Redmond ha avviato il rollout della succitata feature per un ristretto numero di utenti Insider, ovvero coloro che hanno deciso di provare in anteprima le prime build ufficiali di Windows 11. Non è chiaro il metodo utilizzato dalla società di Satya Nadella per selezionare gli utenti coinvolti, ma in questa prima fase solamente alcuni avranno accesso alla feature (che verrà poi rilasciata per più persone nel corso del tempo).

Tra l'altro, questo primo rollout non porta con sé tutte le funzionalità di Microsoft Teams, dato che i primi utenti potranno solamente effettuare l'accesso, aggiungere contatti e partecipare a chat individuali e di gruppo. Le chiamate audio e video, la condivisione dello schermo, le riunioni e altre feature verranno rilasciate solamente con il passare delle settimane.

In ogni caso, Microsoft ha colto l'occasione per condividere svariate immagini ufficiali (che potete vedere a corredo della notizia) e illustrare la funzionalità coinvolta, motivo per cui possiamo già comprendere come funziona l'integrazione di Teams in Windows 11.

Ebbene, per utilizzare il servizio basta semplicemente premere sull'icona "Chat" posizionata nella barra delle applicazioni oppure passare per la combinazione di tasti Win e C. Così facendo, comparirà a schermo un'apposita finestra che mostrerà le conversazioni più recenti, nonché dei pulsanti per iniziare una nuova chat o chiamare qualcuno. Per mettere a tutto schermo Teams, basterà semplicemente premere sull'apposito riquadro.

Per quel che riguarda la ricezione dei messaggi, le notifiche saranno native su Windows 11: comparirà in basso a destra un riquadro e tramite quest'ultimo sarà possibile rispondere rapidamente. Non mancheranno anche notifiche relative alle chiamate: sarà possibile accettarle o rifiutarle velocemente, nonché scegliere "al volo" se entrare solamente con l'audio o anche con il video della webcam. Chiaramente sarà possibile anche impostare delle opzioni per non "farsi disturbare" nei momenti più importanti.

Per il resto, Microsoft ha specificato che per aggiungere contatti basterà un indirizzo e-mail o un numero di telefono (per far entrare altri in un meeting, servirà solamente un link), nonché che ci sarà la sincronizzazione dei contatti con Skype e Outlook (se avete già utilizzato in passato questi servizi con il vostro account Microsoft).

Quanto è interessante?
3
Windows 11, come funziona l'integrazione con Teams? C'è già nell'ultima build